Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, torneo NBA2K: Booker snobba i suoi Suns ma vince lo stesso, fuori Donovan Mitchell

NBA

La superstar dei Suns non ritiene che il suo alter ego virtuale sia abbastanza forte e allora sceglie di giocare con i Bucks: ha la meglio su Michael Porter Jr, mentre Hachimura fa fuori Mitchell, Drummond domina Cousins e Harrell vince facile contro Sabonis. Completato così il tabellone dei quarti di finale

Se la prima giornata del Torneo NBA2K aveva visto una grossa sorpresa (l’eliminazione della testa di serie n°1 Kevin Durant), il responso della seconda è invece una conferma: Devin Booker, joystick in mano, fa davvero sul serio. La guardia dei Suns — testa di serie n°5 — ha battuto Michael Porter Jr. 85-75, con il primo a far notizia anche per rifiutare l’invito dell’ala di Denver di usare i suoi Phoenix Suns (“Naaahh, il Booker di 2K non è abbastanza forte!”) e scegliere invece i Milwaukee Bucks, una delle due squadre più gettonate in questo inizio di torneo. Antetokounmpo e compagni, infatti, sono stati già utilizzati da quattro giocatori diversi, proprio come i Los Angeles Lakers scelti da Porter Jr., che ha dato filo da torcere fino all’ultimo a Booker ma niente ha potuto contro la superstar dei Suns, giocatore incallito che fa parte anche del team 100 Thieves, una delle squadre di e-sport più popolari fondata da un professionista come Matthew "Nadeshot" Haag. Ancora più equilibrato anche il duello tra Donovan Mitchell (testa di serie n°4) e Rui Hachimura (n°13): a spuntarla nei possessi finali è stato il rookie di Washington, i cui Lakers hanno avuto la meglio sui Brooklyn Nets scelti da “Spida” Mitchell 74-71.
Molto più scontati invece gli altri due ottavi di finale che completano il tabellone. Andre Drummond ha dominato DeMarcus Cousins in un altro duello Lakers vs. Nets (con l’ex centro gialloviola costretto ad affrontare la sua ex squadra): 101-49 il risultato finale, con il nuovo acquisto dei Cleveland Cavs a confermare di essere uno dei più forti interpreti di NBA2K, come già intuitosi dal secondo posto (dietro solo a Ben Simmons) ottenuto in un torneo a luglio. Oltre i 20 punti anche il distacco inflitto dal centro dei Clippers Montrezl Harrell all’All-Star dei Pacers Domantas Sabonis (73-51 il risultato finale): Harrell e Sabonis sono stati i primi giocatori ad accettare di esibirsi guidando le proprie rispettive squadre — L.A. e Indiana — con il lituano però primo critico delle prestazioni del suo alter-ego virtuale, tanto da scegliere di sostituirsi già nel primo quarto.

Il tabellone dei quarti di finale

Il completamento degli ottavi di finali disegna così una griglia dei quarti che vedrà Derrick Jones Jr. dover affrontare proprio Harrell (dopo aver battuto Durant al primo turno), Booker vedersela con Hachimura, in uno dei match up più attesi per le doti riconosciute di entrambi al joystick, e poi Trae Young affrontare Deandre Ayton e Andre Drummond sfidare Patrick Beverley. Va ricordato che il vincitore del torneo riceverà da parte della NBA una donazione di 100.000 dollari che sarà chiamato a devolvere a un’associazione di sua scelta impegnata nella lotta al coronavirus.

NBA: SCELTI PER TE