Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, il coronavirus decima i Kings: positivi Buddy Hield, Jabari Parker e Alex Len

NBA
©Getty

Ben tre giocatori del roster di coach Luke Walton sono risultati positivi al test imposto dalla squadra prima del via degli allenamenti. Tutti sono in quarantena e per loro la speranza è quella di poter comunque essere in campo a Orlando a fine luglio. Ma la positività di Hield getta un'ombra sullo stato di salute anche della superstar degli Atlanta Hawks Trae Young

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Il compito dei Sacramento Kings, una delle squadre ammessa nella bolla di Orlando in virtù di un record (28-36) che li vede possibili pretendenti all’ottavo posto ai playoff, potrebbe complicarsi non poco: Buddy Hield, il loro sesto uomo di lusso, Jabari Parker e il centro Alex Len sono tutti risultati positivi al test del coronavirus sostenuto per conto della squadra. Il caso più significativo è quello di Buddy Hield, non solo per il suo notevole impatto sulle sorti dei Kings: con lui a uscire dalla panchina e Bogdan Bogdanovic in quintetto, Sacramento ha vinto 13 delle ultime 20 gare, candidandosi come squadra playoff a Ovest. Il campione in carica della gara da tre punti nel nuovo ruolo stava producendo 18.4 punti a sera ma soprattutto tirava con oltre il 46% da tre punti. Hield — che al college è andato in Oklahoma — solo due settimane fa aveva partecipato a una partita della Skinz League, una lega estiva che si svolge nello stato dei Sooners, dimostrando di avere sempre la mano calda (45 punti con 13 triple a segno per lui): le immagini però mostravano una palestra gremitissima di spettatori quasi tutti privi di mascherina. Anche Trae Young, star degli Atlanta Hawks e altro giocatore legato a Oklahoma, era in campo in quella occasione, sollevando timori sulla sua salute. Hield è l’unico dei tre giocatori dei Kings risultati positivi a non aver diramato nessun tipo di dichiarazione pubblica al riguardo.

Le parole di Jabari Parker e Alex Len

Lo hanno fatto invece Jabari Parker e Alex Len, entrambi arrivati in California del nord da Atlanta, in una trade organizzata a febbraio. “Sono attualmente in quarantena a Chicago — fa sapere Parker, nativo della “Windy City” — e conto di potermi unire ai miei compagni per la ripresa del campionato a Orlando”. Speranza sottoscritta anche da Alex Len nel messaggio affidato al suo account Instagram: l’impatto del centro ex Suns era stato fin qui molto positivo nelle nove partite disputate in maglia Kings, con 6.6 punti di media ma soprattutto 7.1 rimbalzi e 1.4 stoppate in soli 16.7 minuti di gioco. “Voglio ringraziare lo staff medico dei Kings per la cura e l'attenzione con cui ci stanno assistendo”, ha scritto. Anche lui in isolamento, tutti i giocatori contano di poter comunque essere in campo alla prima palla a due che si alzerà a Orlando.

La Instagram story di Alex Len
La Instagram story di Alex Len

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche