Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Deron Williams ha ricevuto l’ultimo stipendio dai Brooklyn Nets, 5 anni dopo l’addio

LA STORIA
©Getty
BROOKLYN, NY - MARCH 8: Deron Williams #8 of the Brooklyn Nets stands on court during the game against the Washington Wizards on March 8, 2013 at the Barclays Center in Brooklyn, New York. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. Mandatory Copyright Notice: Copyright 2013 NBAE (Photo by Jesse D. Garrabrant/NBAE via Getty Images)

A ben cinque anni di distanza dal buyout che ha decretato il suo addio a Brooklyn, il 30 giugno Deron Williams ha ricevuto l’ultimo stipendio dai Nets. Un totale di 27.4 milioni di dollari pagati mese dopo mese per non giocare con la squadra, a seguito del taglio nel luglio del 2015

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Il passaggio dal mese di giugno a quello di luglio significa per la NBA anche la fine di un anno fiscale e l’inizio di uno nuovo. Per questo tutti i contratti firmati scadono con la data del 30 giugno, e così anche i pagamenti dovuti e dilazionati nel tempo. Il 30 giugno 2020 ha rappresentato la fine di un debito che i Brooklyn Nets avevano nei confronti di Deron Williams, che nonostante non abbia più indossato la maglia bianconera dal 2015 in poi, ha continuato fino a ieri a essere pagato (e nemmeno poco) dalla franchigia. Dopo lo scambio che lo aveva portato a New Jersey dagli Utah Jazz, Williams aveva infatti firmato un quinquennale da 98.8 milioni di dollari con la franchigia nell'estate del 2012. Un contratto che però dopo appena tre anni è apparso di gran lunga superiore alla produzione sempre più scarsa del playmaker, sceso a medie da 16 punti e 7 assist dopo aver viaggiato per anni a 20+10. Per questo l’11 luglio 2015 i Nets decisero di utilizzare la stretch provision sul suo accordo, tagliandolo dalla squadra e spalmando i soldi rimanenti sul suo contratto (27.4 milioni di dollari in due anni) in un arco temporale di cinque stagioni. Williams, che dopo l’addio ai Nets ha giocato anche per Dallas e Cleveland, ha quindi continuato a ricevere quasi 5.5 milioni di dollari all’anno da parte di Brooklyn fino a ieri, data dell’ultimo pagamento del “debito” da parte della franchigia, nonostante la sua ultima partita in bianconero risalga al 2015 e l’ultima in NBA al giugno 2017 alle Finals perse dai Cavs. Ora sì che la sua storia a Brooklyn, e con la NBA in generale, può dirsi effettivamente conclusa.

NBA: SCELTI PER TE