Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, dopo LeBron James anche Anthony Davis: "Non cambierò il mio nome sulla maglia"

la scelta
©Getty

Il n°3 dei Lakers è della stessa opinione del suo compagno di squadra e ha preferito non aggiungere una delle parole consigliate dalla NBA sulle sue spalle: “Ogni volta che scendo in campo rappresento la mia famiglia, per quello è giusto che ci sia scritto Davis sulla mia schiena”

Da mesi ormai, dopo il suo passaggio ai Lakers, in molti gli rimproverano di scimmiottare troppo spesso i comportamenti di LeBron James. Anthony Davis però non si è mai preoccupare di apparire troppo simile nelle scelte al suo blasonato compagno di squadra - un esempio che in molti vorrebbero seguire - e anche questa volta ha deciso di percorrere la sua strada. Che guarda caso è la stessa indicata dal n°23 dei Lakers soltanto poche ore prima: “Ho deciso di non cambiare il mio nome sulla maglia. Penso che quel “Davis” è qualcosa che mi rappresenta ogni volta che metto piede in campo. Quando gioco lo faccio per la mia famiglia, per quello non voglio rinunciare a quella scritta sulle spalle”. Il n°3 dei Lakers non ha nascosto di essere stato tentato dall’idea di aggiungere una parola per lanciare un messaggio forte e chiaro: “Sono stato combattuto per giorni: mi chiedevo cosa fare e quale scelta compiere. Ho capito però che il mio cognome è qualcosa di fondamentale nella mia vita, così come la necessità di chiedere e pretendere giustizia sociale per tutti. Toglierlo però sarebbe stato un modo per andare contro la mia famiglia, non continuare a fare riferimento alle persone che mi hanno aiutato ad arrivare fin qui. Ci sono tanti gesti che si possono fare per portare avanti battaglie sacrosante, io ho deciso di evitare di cambiare il nome sulla mia schiena”.

NBA: SCELTI PER TE