Please select your default edition
Your default site has been set

NBA al via: i Los Angeles Lakers ripartono dalla loro certezza, LeBron James

il commento

Francesco Bonfardeci

©Getty

Mancano due settimana alla prima palla a due della ripartenza NBA e i riflettori, come al solito, sono puntati sui Lakers e soprattutto sul n°23: la squadra di Los Angeles punta tutto su di lui, in un finale di stagione in cui i gialloviola hanno il solo compito di cercare di conquistare il titolo

LeBron James. Sì, probabilmente la risposta alla domanda “Chi sarà il giocatore più in forma della NBA quando le squadre torneranno in campo?” è questa: LeBron James. Difficile che il giocatore più forte del XXI secolo possa farsi trovare impreparato. Quasi 26 punti, quasi 11 assist – primo nella Lega, 8 rimbalzi. Se va bene un 35enne alla 17^ stagione nella NBA di solito arriva a mettere insieme la metà di queste cifre.

Giocatore perennemente in missione che si è messo alla guida di una squadra che da troppi anni ha smesso di esserlo. Ma anche se sei un incrocio tra Robocop e Terminator, è meglio non rischiare. Tra la fine della stagione 2020 e l’inizio della prossima il tempo per tirare il fiato in pratica potrebbe non esserci. LeBron per puntare al titolo. Subito. La presenza di Anthony Davis, in questo senso, aiuta. L'assenza di Rajon Rondo e di Avery Bradley, in questo senso, non aiuta. I Lakers sono efficaci ed efficienti in attacco e in difesa, amano correre in contropiede, e nei pressi del canestro sono difficilmente contrastabili: secondi per punti segnati in area, primi nelle stoppate.

Manca qualcosa? Un altro grande giocatore oltre a James e Davis? Forse. E i Lakers potrebbero sentirne la mancanza soprattutto contro i Clippers, ma in un mondo pieno di dubbi – cestistici e non – poter contare su una certezza di nome LeBron non è cosa da poco

NBA: SCELTI PER TE