Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Tranquillo, Mamoli e Pessina sulle possibili squadre sorpresa alla ripresa. VIDEO

NBA

A "Basketball Conversation" si discute di quelle squadre che più di altre possono approfittare di una stagione completamente diversa dal solito, e magari puntare al "colpaccio" impensabile a inizio campionato

Fare pronostici è difficile, quasi impossibile, già in condizioni normali. Farlo in una stagione come questa — stravolta dal Covid, con una sosta durata 4 mesi, e con le incognite di una ripartenza tutta da verificare — ancora di più. Però proprio perché la stagione è diversa dalle altre, ci sono squadre che possono pensare al “colpaccio”, a sovvertire cioè quelli che potevano essere i rapporti di forza in condizioni normali per trovare uno spazio al sole magari insperato a inizio stagione. A Basketball Conversation Flavio Tranquillo, Alessandro Mamoli e Davide Pessina hanno provato ad azzardare il loro “dark horse”, quella squadra cioè che potrebbe sorprendere (in positivo) di più alla ripresa del campionato: “Oklahoma City”, dice Pessina, incoraggiato dalla chimica sviluppatasi (forse addirittura un po’ a sorpresa) in casa Thunder, con l’assetto a tre piccoli e un Danilo Gallinari in grande spolvero. D’accordo anche Flavio Tranquillo, per cui “i Thunder sono lontanissimi dalla squadra di inizio stagione, quando tutti si aspettavano l’imminente partenza di Chris Paul e Danilo Gallinari”, ma “The Voice” mette sul piatto altri due nomi: “Gli Houston Rockets — capaci di sorprendere tanto in positivo, quanto però in negativo, avendo cambiato molto — e poi i Dallas Mavericks”. Dallas che è la scelta per squadra-sorpresa anche di Alessandro Mamoli, “perché in qualsiasi condizione si giochi, Luka Doncic resta Luka Doncic”. Tutti nomi della Western Conference, e allora Davide Pessina fa un nome a Est: quello dei Miami Heat. Attenzione anche a Jimmy Butler e compagni. Al campo il responso. 

NBA: SCELTI PER TE