Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, le previsioni di Kevin Durant: "Bucks-Clippers in finale NBA e L.A. campione"

NBA
©Getty

Ospite del podcast "Play for Keeps", la superstar dei Brooklyn Nets si è sbilanciato nei pronostici per la fine di questo campionato. Che secondo lui incoronerà i Clippers. Per la loro profondità e per una ragione che ha a che vedere con il ruolo di Paul George e Kawhi Leonard

Odio dover fare queste previsioni, perché non si sa mai cosa può succedere — basta guardare cos’è successo a noi [i Golden State Warriors] l'anno scorso…”, esordisce così Kevin Durant ospite del podcast “Play for Keeps”, ma poi — messo alle strette — si sbilancia e azzarda addirittura un pronostico sulla finale NBA 2020 e sulla prossima squadra campione: “Se fossi costretto a scegliere direi Clippers contro Bucks come sfida per il titolo”, azzarda la superstar dei Nets. “E poi andrei coi Clippers”. Spiega anche il perché, Durant: “Sono molto profondi, e anche se non hanno avuto la possibilità di giocare molto tutti assieme, finora, il loro livello di talento innegabile. Hanno due giocatori come Paul George e Kawhi Leonard in ala, e oggi se vuoi vincere quello è il ruolo che devi aver coperto al meglio. L.A. ha due delle tre, forse quattro migliori ali di tutta la NBA, oggi”.

Il futuro è in campo, al fianco di Kyrie Irving

leggi anche

Durant difende Irving dagli attacchi di Perkins

Poi KD si è aperto anche sul futuro suo e dei Brooklyn Nets, che ne stanno ancora aspettando l’esordio: “Voglio tornare quello dell’anno scorso: avevo raggiunto un livello per cui affrontavo ogni possesso con il massimo della concentrazione, ed è lì che voglio tornare”. Al suo fianco ci sarà Kyrie Irving, un personaggio che anche negli ultimi mesi ha fatto parecchio discutere di sé, spesso polarizzante, controverso, forse incompreso: “Cosa vuol dire incompreso?”, si chiede Durant. “Io credo che a volte la verità faccia male a parecchia gente, e in questa società quando decidi di dire soltanto la verità spesso vieni visto male. Kyrie è così: lui dice le cose per quello che sono, non le addolcisce mai”. E a Kevin Durant sembra andar bene così.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche