Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Milwaukee-Orlando gara-5 118-104: i Bucks chiudono i conti, Magic eliminati

RIPARTE LA NBA
©Getty

Guidati da un grande Giannis Antetokounmpo, i Milwaukee Bucks vincono gara-5 118-104 e chiudono i conti nella serie contro Orlando: al prossimo turno incontreranno Miami. Prima della palla a due un minuto di silenzio per Cliff Robinson, Lute Olson e Chadwick Boseman, George Hill rimane fuori dal campo durante l'inno nazionale

IL TABELLINO

Missione compiuta. A tre giorni dalla storica decisione di non scendere in campo per gara-5, i Milwaukee Bucks riprendono da dove avevano lasciato e chiudono i conti nella serie contro gli Orlando Magic, vincendola per 4-1. Protagonista come sempre un incontenibile Giannis Antetokounmpo, che nonostante i problemi di falli che lo limitano nel secondo tempo finisce con 28 punti e 17 rimbalzi in 28 minuti, enigma irrisolvibile per la difesa di Orlando. Insieme a lui un solido Khris Middleton (21, 10 e 7 assist) unito alle doppie cifre di Brook Lopez (16), Eric Bledsoe (10), Marvin Williams (12) e George Hill (11). Proprio questi ultimi due in uscita dalla panchina sono stati protagonisti del match: Williams ha firmato due triple importantissime per ricacciare indietro i Magic, capaci orgogliosamente di riportarsi fino al -3 dopo aver toccato anche il -21; Hill invece ha fatto notizia decidendo di rimanere fuori dal campo, in un corridoio dell’arena, durante l’esecuzione dell’inno nazionale, una protesta silenziosa e pacifica contro le ingiustizie sociali. Per gli Orlando Magic sono cinque i giocatori in doppia cifra seppur nessuno con buone percentuali, in un’altra serata sotto il 40% di squadra al tiro: Nikola Vucevic ad esempio ha guidato tutti con 22 punti e 15 rimbalzi, ma ha avuto bisogno di 25 tiri per riuscirci; Evan Fournier ne ha messi 18 insieme ai 14 di Markelle Fultz, mentre la coppia Ross-Augustin dalla panchina ne ha aggiunti 28. Per i Magic la stagione finisce qui, con la possibilità di tornare nelle proprie case nel giro di un’ora; per i Bucks invece la bolla continua e al prossimo turno ci sarà un’avversario ostico come Miami, l’unica squadra della NBA che li ha battuti per due volte in regular season. 

Il racconto del primo tempo

I primi due punti della ripartenza portano la firma di Nikola Vucevic, ma i Bucks si fanno trovare pronti e rispondono con i canestri di Bledsoe, Antetokounmpo e Lopez che spingono i "padroni di casa" al doppiaggio sul 14-7. L'entrata delle riserve dei Magic con un quintetto senza nessun tiratore affidabile ampliano il vantaggio dei Bucks, che salgono fino al +9 grazie a due triple di Wes Matthews e Marvin Williams. Un canestro di DiVincenzo regala ai Bucks anche il primo vantaggio in doppia cifra della partita, ma una tripla di Wes Iwundu permette ai Magic (che con gli ingressi di Augustin e Ross ritrovano un po' di pericolosità offensiva) di andare al riposo sotto solamente 26-21.

 

Sono le riserve dei Magic a rientrare meglio nel secondo quarto pareggiando la sfida con un parziale di 7-2, rispondendo anche a una tripla di Giannis Antetokounmpo con una di Terrence Ross. La presenza dei titolari di Milwaukee produce un parziale di 8-0 con cinque punti di Giannis e tre di Lopez, costringendo i Magic di nuovo al timeout. Il parziale dei Bucks si allunga fino al 13-0, ma non appena Antetokounmpo esce Orlando ne approfitta per rifarsi sotto fino al -6. Poi però l'MVP greco torna in campo e va subito a schiacciare, chiudendo poi l'alley-oop che vale il massimo vantaggio dei suoi sul +14. Due triple di Korver e Middleton portano il totale di Milwaukee addirittura a 12 nel solo primo tempo, andando all'intervallo sul 67-50.

Il racconto del secondo tempo

Il vantaggio di Milwaukee raggiunge subito le 20 lunghezze in apertura di ripresa e Orlando sembra non avere proprio nessuna possibilità di riaprire la partita, anche se Budenholzer vuole subito fermare la partita dopo una tripla in anogolo concessa a Fournier. Antetokounmpo continua a macinare canestri e viaggi in lunetta (25 punti a metà quarto), ma un contropiede in coast-to-coast di Markelle Fultz vale il -14 e coach Bud vuole di nuovo parlarci su. La risposta della difesa è confortante e il vantaggio torna attorno alle 20 lunghezze, ma di nuovo con Giannis in panchina i Magic si riavvicinano e chiudono il terzo quarto sotto di 11. 

 

Quattro triple in fila di Augustin, Vucevic e Fournier (9/15 da tre nella ripresa) intervallate da un canestro difficilissimo di Ross valgono addirittura il -3 per i Magic, che non ci stanno a chiudere anticipatamente la loro stagione e danno battaglia fino alla fine approfittando dei cinque falli accumulati da Giannis. Due rimbalzi offensivi concessi ai Bucks seguiti da una tripla di Marvin Williams fermano il parziale di 24-7 di Orlando, e Milwaukee risponde con un contro-parziale di 8-0 per riportarsi sopra la doppia cifra di vantaggio. Si rivela l'allungo decisivo, visto che Orlando non riesce più a riportarsi in singola cifra di svantaggio: Milwaukee vince la partia e chiude la serie, mettendosi a studiare come affrontare i pericolosi Miami Heat.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche