Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Goran Dragic inarrestabile: solo Wade e LeBron meglio di lui ai playoff

IL PROTAGONISTA
©Getty

Con i decisivi 25 punti realizzati in gara-2 contro Boston, Goran Dragic ha portato a 28 la striscia di partite di playoff in doppia cifra per i Miami Heat. Nella storia della franchigia solo Dwyane Wade (due volte) e LeBron James hanno fatto meglio di lui. "Le sensazioni sono le stesse di Eurobasket 2017" ha detto lo sloveno dopo la vittoria

La prima e unica volta che Goran Dragic è arrivato alle finali di conference è stato dieci anni fa, quando usciva dalla panchina per i Phoenix Suns alle spalle di Steve Nash. Nel successivo decennio è successo di tutto nella sua carriera: è diventato titolare e perfino All-Star, è stato scambiato e retrocesso in panchina, è stato sul mercato più di una volta e in mezzo ci ha infilato anche la soddisfazione di una vita, quella di vincere la medaglia d’oro a Eurobasket 2017 con la sua Slovenia. Ora, a 34 anni, sta vivendo un nuovo momento magico: dopo aver già segnato 29 punti in gara-1 contro Boston, Dragic è risultato di nuovo decisivo segnando 9 dei suoi 25 punti nell’ultimo quarto di gara-2, tra cui la tripla del +5 a meno di due minuti dalla fine — vantaggio che gli Heat hanno mantenuto anche alla sirena finale, portandosi a due vittorie dalle finali NBA. Dragic ha disputato 29 partite di playoff con la maglia degli Heat e, dopo aver chiuso con 9 punti al suo debutto nel 2016, ha sempre raggiunto la doppia cifra nelle successive 28. Nella storia della franchigia solamente Dwyane Wade (due volte) e LeBron James hanno una striscia più lunga della sua, che in questi playoff è stato una delle chiavi del clamoroso record di 10-1 di Miami. 

Dragic come a Eurobasket 2017: "La sensazione è la stessa"

Lo sloveno infatti ha ricominciato la stagione partendo da titolare dopo una regular season passata uscendo dalla panchina alle spalle del rookie Kendrick Nunn, seppur chiudendo spesso le partite in campo. La sua capacità di creare attacco nei pick and roll è alla base delle azioni degli Heat, senza per questo togliere spazio a tutti i suoi compagni come Jimmy Butler, Bam Adebayo o Tyler Herro. In questi playoff sta viaggiando a 22.2 punti di media (miglior realizzatore di squadra) con 4.5 rimbalzi e 4.6 assist con il 47.7% dal campo e il 39.5% da tre su quasi sette tentativi a partita, mostrando un livello di gioco visto raramente in carriera. Gara-2 è arrivata in concomitanza di un altro avvenimento chiave della carriera di Dragic, la vittoria a Eurobasket 2017 con la nazionale slovena. “La sensazione che provo è esattamente la stessa” ha detto lo sloveno dopo la partita. “È stata una grande giornata”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche