Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, trionfa "The Last Dance": è la miglior serie non-fiction agli Emmy Awards

NBA

A oltre vent'anni dall'ultimo successo in campo, Michael Jordan e i suoi Bulls continuano a vincere: lo hanno fatto aggiudicandosi l'Emmy come miglior serie documentario o non-fiction per "The Last Dance", la serie in 10 episodi che racconta l'epopea dei Chicago Bulls degli anni '90 e la loro ultima, formidabile stagione

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Tre nomination agli Emmy, e la vittoria nella categoria più importante: “The Last Dance” — la serie che ha raccontato l’ultima stagione (e non solo) dei Chicago Bulls guidati da Michael Jorden e Phil Jackson — ha incassato il premio come miglior documentario o serie non-fiction agli Emmy 2020, andati in scena (in maniera virtuale) nella notte. Un premio che conferma l’enorme successo — di pubblico, ma anche di critica — della serie, che nell’arco dei suoi 10 episodi ha tenuto incollati al video una media di 5.6 milioni di spettatori negli Stati Uniti, con un picco a 6.3 in occasione della puntata d’esordio. “The Last Dance” era in corsa anche per gli Emmy dedicati al “Miglior editing fotografico per un programma non-fiction” e alla “Miglior regia per un documentario o serie di non-fiction”, due premi però minori rispetto a quello che ha incoronato il prodotto firmato da Jason Hehir come la miglior serie tv documentaristica dell’anno: a riprova che a distanza di due decenni, Michael Jordan e i suoi Bulls non hanno ancora finito di vincere.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche