Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA: Denver battuta sulla sirena, Sacramento: "Fa male, vero?"

social
©Getty

La squadra della capitale californiana ha voluto mostrare vicinanza ai Nuggets via Twitter dopo il canestro sulla sirena incassato dai Lakers. Una sensazione che a Sacramento ben ricordano, quando nel 2002 Robert Horry punì anche lui da tre punti in una sfida decisiva di quella finale di Conference

Incassare una sconfitta ai playoff quando ormai pensi di aver vinto fa male a prescindere. Ma subire il ko sulla sirena, con un tiro perfetto come quello di Anthony Davis nel momento in cui senti di aver acciuffato il pareggio nella serie di finale di Conference, è un colpo davvero complicato da incassare. Gli unici in grado di capirne l’impatto e la portata sono quelli che ci sono passati prima, quelli che da ormai 18 anni guardano in loop un canestro da tre punti di un giocatore dei Lakers sulla sirena. Nel 2002 fu Robert Horry a castigare i Sacramento Kings in gara-4, condizionando non poco l’andamento di una serie poi vinta dalla squadra di Los Angeles che ha conquistato anche il titolo NBA. Per quello in molti hanno sorriso al commento su Twitter postato dall’account della capitale californiana: “Fa male, non è vero?”, taggando i Nuggets che non nascondono il dolore e che ricevono un abbraccio virtuale in quello che forse potrebbe rivelarsi il momento decisivo della serie. Quello in cui i Lakers prendono definitivamente il largo, mentre Denver resta al palo, condannata a guardare in loop - loro sperano non per 18 anni - un canestro che può cambiare le sorti e la corsa al titolo NBA.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche