Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Chicago Bulls: Billy Donovan è il nuovo allenatore

chicago

La franchigia dell’Illinois ha annunciato il nuovo coach che sostituirà Jim Boylen alla guida della squadra di Chicago: è l’ex allenatore dei Thunder - dai quali ha deciso di andare via - inseguito da molti in questa off-season e affascinato dall’offerta dei Bulls e dal loro contratto di cinque anni. Colto di sorpresa anche Zach LaVine mentre giocava a Call of Duty: “Wow, è un grande coach”

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

La sorprendente stagione dei Thunder, usciti soltanto in gara-7 contro Houston al primo turno playoff al termine di una splendida cavalcata, è stata soltanto il trampolino di lancio per coach Billy Donovan - che ha preferito salutare OKC e valutare che tipo di offerte avrebbe ricevuto. Sono state diverse le franchigie NBA ad aver bussato alla sua porta, ma Arturas Karnisovas - vice presidente esecutivo delle basketball operation dei Bulls - è stato il più convincente di tutti. L’idea di guidare una delle franchigie con maggiore fascino della lega, oltre all’unità di intenti nel mettere in piedi una squadra giovane, talentuosa, di prospettiva e con una forte identità difensiva, sono state le chiavi per ottenere il sì di Donovan: “Sono entusiasta all’idea di lavorare in squadra con Arturas, con la speranza di lasciare un segno nella storia di questa franchigia”. L’ex allenatore dei Thunder è reduce da cinque stagioni a Oklahoma City - responsabile di guidare la complicata transizione del post partenza di Kevin Durant (con il quale nel 2016 è arrivato davvero a un passo dalle Finals NBA). Nonostante quello, Donovan è riuscito a conquistare per cinque anni di fila l’accesso ai playoff - anche quando la dirigenza sembrava aver deciso di puntare a un profondo rebuilding, mettendo in discussione al continuità di risultati. Dopo i due titoli nazionali conquistata come coach collegiale sulla panchina dell’università della Florida, per Donovan arriva ora un’altra avventura stimolante e tutt’altro che semplice: riportare (almeno in parte) l’antico splendore in una franchigia ormai da anni in difficoltà.

La reazione sorpresa di LaVine: “Wow, è un ottimo allenatore”

Saranno molti a tirare un sospiro di sollievo e a festeggiare in casa Bulls, dopo l’allontanamento di Jim Boylen - incapace di creare empatia e legami all’interno del gruppo. In modo particolare Zach LaVine, più volte arrivato allo scontro con il suo ormai ex allenatore e impegnato in una sessione streaming giocando a Call of Duty nel momento in cui è arrivata la notizia di Billy Donovan. “Ok, è il nuovo allenatore dei Bulls”, ha commentato, senza staccare troppo gli occhi dallo schermo della TV. “È stato a Oklahoma City e prima alla guida della squadra dell’università della Florida al college: è un grande allenatore”. La speranza per il n°8 di Chicago (e non solo per lui) è quella di riuscire a dare una sterzata, di invertire la tendenza e tornare a lottare finalmente per un posto ai playoff.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche