Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Mercato Warriors: Kerr svela che giocatore serve a Golden State

golden state
DENVER, COLORADO - MARCH 03: Head coach Steve Kerr of the Golden State Warriors works the sidelines against the Denver Nuggets in the fourth quarter at the Pepsi Center on March 03, 2020 in Denver, Colorado. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. ( (Photo by Matthew Stockman/Getty Images)

L'allenatore di Golden State - che ha chiuso la stagione 2019-20 con il peggiore record della NBA - ha spiegato che tipo di giocatore serva per completare il roster e tornare ad essere competitivi. I Warriors dalla loro avrano la seconda scelta assoluta al prossimo draft 

Gli Warriors non vedono l’ora di voltare pagina rispetto alla terribile stagione che si sono lasciati alle spalle. Dopo 5 finali consecutive e tre anelli conquistati Golden State ha chiuso con il peggior record NBA (15-50) una regular season segnata dall’addio di Kevin Durant e dagli infortuni ai suoi giocatori più rappresentativi, Steph Curry e Klay Thompson. Ora Steve Kerr vuole guardare avanti, ma è consapevole che oltre al recupero degli infortunati al roster serva ancora qualcosa per tornare ad essere competitivo, e durante un podcast ha spiegato che cosa manchi alla squadra. “In questo momento – ha detto Kerr – non siamo abbastanza ‘grossi’ e abbastanza atletici per arrivare dove vogliamo. Ma ne siamo tutti consapevoli. Credo che Bob Myers (il GM degli Warriors) sarebbe il primo a dire che questo roster è ben lontano da essere completato”. Ora bisogna capire come Golden State cercherà di colmare queste lacune. Gli Warriors hanno a disposizione la seconda scelta assoluta al prossimo draft, ma molti analisti dicono che punteranno su LaMelo Ball, non un giocatore che porti molto in termini di chili e fisicità. Tra le prime scelte ci sarà sicuramente James Wiseman (la prima di Minnesota dovrebbe ricadere su Anthony Edwards o su LaMelo Ball), centro di 2,16 che potrebbe essere un’opzione, ma su di lui c’è ancora molto da lavorare, avendo anche saltato praticamente la stagione universitaria. L’altra strada per ottenere quella fisicità chiesta da Kerr è il mercato dei free agent o quello delle trade. Vedremo che strada prenderà la dirigenza Warriors e se riuscirà a ricostruire da subito una squadra da vertice.    

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche