Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Houston Rockets: sale forte la candidatura di Tyronn Lue per la panchina

MERCATO NBA
©Getty
Tyronn_Lue

Secondo quanto riportato da ESPN, la candidatura di Tyronn Lue per il posto di capo-allenatore degli Houston Rockets ha guadagnato ulteriore piede dopo l’incontro tra il coach e la franchigia texana. L’alternativa rimane Jeff Van Gundy, apprezzato sia dalla proprietà che dalla dirigenza

Concluse le partite in campo, si apre il grande capitolo del mercato. E se i nomi della free agency non sono particolarmente eclatanti (o almeno, non quanto la frenetica estate del 2019), ci sono diverse panchine ancora senza proprietario che potrebbero fare gola a molti. Una di queste è quella degli Houston Rockets, che proprio in questi giorni sta tenendo i colloqui con diversi candidati. Secondo quanto riportato da ESPN, quello di Tyronn Lue è andato particolarmente bene, tanto che la sua candidatura ha guadagnato ulteriore piede dopo l’incontro con la proprietà e la dirigenza della franchigia texana. I Rockets sono in corsa con gli L.A. Clippers (per i quali Lue ha lavorato nell’ultima stagione come assistente di Doc Rivers) per i servigi dell’allenatore campione NBA nel 2016 con i Cleveland Cavaliers, e potrebbero offrirgli un contratto prima che i losangeleni finiscano la loro ricerca, ma di sicuro vogliono come minimo incontrare il loro ex allenatore Jeff Van Gundy.

Houston, l’alternativa a Lue è Jeff Van Gundy

approfondimento

Mike Brown impressiona nel colloquio coi Clippers

Secondo quanto scritto, i Rockets avrebbero puntato forte su Doc Rivers, ma la sua decisione di firmare in fretta con i Philadelphia 76ers li ha tolti dai giochi. Lue ha il supporto di diversi giocatori tanti nello spogliatoio di Houston quanto in quello di Los Angeles, ma Van Gundy è uno dei preferiti della proprietà e della dirigenza. Il 58enne, telecronista per ESPN ormai da più di un decennio, è tornato ad allenare con la nazionale statunitense negli ultimi anni, dopo che la sua carriera NBA si è interrotta nel 2007 rassegnando le dimissioni proprio dai Rockets. Nelle sue 11 stagioni come capo allenatore in NBA tra New York e il Texas ha avuto un record di 430-318 in regular season e di 44-44 nei playoff, ma sembra comunque che possa essere una seconda scelta rispetto a Lue, che rimane il candidato principale anche per la panchina dei Clippers nonostante stiano circolando anche i nomi di Mike Brown e di Sam Cassell.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche