Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, chi è Victor Wembanyama, il prossimo fenomeno francese già paragonato a Rudy Gobert

NBA
©Getty

Ha ancora 16 anni, ma di lui si parla già benissimo in tutto il mondo: visto a Udine ai Mondiale Under 19 nel 2019, oggi ha iniziato la sua stagione francese con tre vittorie e altrettante prestazioni impressionanti. Tanto che il nome di Wembanyama è già in cima alla lista di molti scout NBA per il Draft 2023

Oggi Victor Wembanyama ha ancora 16 anni — ne compirà 17 solo il 4 gennaio 2021 — eppure il suo nome è già conosciutissimo in tutta Europa, sul taccuino di moltissimi scout USA e anche in Italia c’è stata la possibilità di vederlo da vicino. Nella Francia seconda classificata (dietro solo alla Spagna) al mondiale 2019 Under 19 disputatosi a Udine, il talento di Le Chesney ha chiuso come secondo miglior marcatore di squadra (9 punti a sera) ma soprattutto con quasi 10 rimbalzi di media (5° nella manifestazione) e con oltre 5 stoppate a sera (primo). Madre giocatrice, padre stella nel salto in lungo, i geni atletici hanno fatto di questo ragazzo di 2.18 e (per il momento) 95 chili uno dei prospetti più interessanti in ottica futura, con alcuni già pronti a proiettarlo alla scelta n°1 assoluta al Draft NBA 2023 (il primo per cui Wembanyama potrebbe qualificarsi, compiendo 19 anni nel gennaio 2023). Recentemente il giovane talento francese — già tra i 25 giocatori tra i 15 e 18 anni selezionati dal celebre INSEP (da dove sono usciti anche i vari Tony Parker e Boris Diaw) — ha dato il via nel miglior modo possibile alla sua nuova stagione, quella 2020-21.

leggi anche

Draft NBA 2020: le previsioni degli agenti

Con la squadra Espoirs (speranze) del Nanterre 92, la sua società, ha esordito a fine settembre con 22 punti, 18 rimbalzi e 5 stoppate per poi replicare a quota 9 punti (con 4/8 al tiro), 14 rimbalzi e 6 stoppate nella seconda vittoria stagionale. Solo pochi giorni fa, invece, l’esordio anche nel campionato NM1 [Nationale Masculine 1] con la formazione del Centre-Fédéral, mandando a referto 22 punti, 10 rimbalzi e 7 stoppate contro il Le Havre.

Il paragone (e il video) con Rudy Gobert

leggi anche

Chi è Emoni Bates, la probabile 1^ scelta del 2022

Per i centimetri e la stazza (le dimensioni delle sue mani sono già leggendarie), Wembanyama sta ovviamente attirando alcuni paragoni con il grande centro francese (degli Utah Jazz) Rudy Gobert, paragoni spinti anche dal video circolato in rete, con i due ad affrontarsi uno contro l’altro (in un 2-vs-2 che vedeva anche il lungo dei Celtics Vincent Poitier al fianco di Gobert) nella palestra di casa dello stesso Wembanyama a Nanterre. Ad attirare però più di tutto le attenzioni degli scout soprattutto il tocco morbidissimo al tiro (anche dalla lunga distanza, oltre l’arco da tre punti) già messo in mostra dal giovane talento francese. Di cui sicuramente si risentirà parlare.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche