Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Kevin Durant fuori una settimana: tornerà contro Golden State

CORONAVIRUS

Kevin Durant sarà costretto a saltare tre partite prima di potersi riunire con i suoi compagni dei Brooklyn Nets, complice l’esposizione a un positivo al COVID-19. Il numero 7 dovrebbe tornare in campo sabato contro i "suoi" Golden State Warriors a San Francisco, alla prima partita sulla Baia dopo l’addio del 2019

CORONAVIRUS: DATI E NEWS IN DIRETTA

Dopo il caos della partita contro i Toronto Raptors, la NBA ha fatto chiarezza sulla situazione di Kevin Durant. La stella dei Brooklyn Nets sarà costretta a saltare tre partite — quella già disputata e persa contro Philadelphia più le due contro Detroit e Indiana — prima di potersi riunire con i suoi compagni, osservando sei giorni di quarantena dopo essere stato in stretto contatto con un positivo al COVID-19. Durant ha viaggiato per tre volte in macchina senza indossare la mascherina con un dipendente dei Nets che è poi risultato positivo al COVID-19, e secondo le linee guida del protocollo salute e sicurezza dovrà continuare a dare esito negativo ai tamponi dei prossimi giorni per potersi riunire ai compagni. È già la seconda volta che KD è costretto a saltare delle partite per esposizione al coronavirus, come già successo a inizio gennaio per la positività di una persona con cui convive. Se tutto dovesse procedere senza intoppi, Durant dovrebbe tornare a disposizione nella giornata di venerdì per poi scendere in campo sabato in una partita molto particolare per lui, visto che sarà la sua prima visita da avversario ai Golden State Warriors (che ha già affrontato e battuto nella Opening Night) con cui ha vinto due titoli in tre anni sulla Baia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche