Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Andre Drummond è sul mercato: ha già giocato la sua ultima partita con i Cavs

NBA
©Getty

La decisione è stata presa dalla dirigenza di Cleveland in accordo con il giocatore e con il suo agente. Ora, da qui al 25 marzo (data della trade deadline) si cercherà la sistemazione migliore per il due volte All-Star che stava viaggiando a 17.5 punti e 13.5 rimbalzi di media. I Cavs guardano al futuro e vogliono investire da subito su Jarrett Allen, da poco arrivato da Brooklyn: sarà lui d'ora in poi il centro titolare a Cleveland

CORONAVIRUS, DATI E NEWS LIVE

L’arrivo di Jarrett Allen nella trade che ha portato James Harden ai Nets è stata l’indicazione definitiva: le strade di Andre Drummond e dei Cleveland Cavs si sarebbero presto separate. E così sarà, con ogni probabilità prima della trade deadline del 25 marzo. I Cavs hanno infatti annunciato — d’accordo con il giocatore stesso e con il suo agente — che d’ora in avanti Drummond non scenderà più in campo in attesa che per lui arrivi (dal mercato) la miglior offerta possibile. Cleveland vuole fare di Allen il proprio centro titolare del futuro, e limitarne in minuti dalla panchina per destinarli a Drummond — che non rientra invece nei piani a lungo termine della franchigia — non aveva più senso. Già fuori dalla lista dei giocatori attivi nell’ultima gara disputata dai Cavs contro i Clippers, il centro ex Pistons si era presentato all’arena con una felpa sulla quale risaltava una scritta indicativa: “farewell” (addio). E così addio sarà, più prima che poi: diverse squadre infatti sono interessata a un giocatore di soli 27 anni che viaggia attualmente a 17.5 punti e 13.5 rimbalzi di media, in una stagione che lo vede in scadenza di contratto (a 28.7 milioni di dollari).

Toronto si muove, ma la trade non è così facile

leggi anche

Drummond in scadenza: Toronto ci fa un pensiero

I Toronto Raptors — che nell’ultima offseason hanno perso l’intera frontline composta da Marc Gasol e Serge Ibaka — sembrano tra le squadre più interessate all’ormai ex centro di Cleveland, anche se dal punto di vista salariale non sono pochi i problemi da superare per i canadesi per poter arrivare a Drummond (dovrebbero uscire quasi 23 milioni di dollari di stipendi, una soglia che neppure aggregando i contratti di Aron Baynes, Chris Boucher, Patrick McCaw e Stanley Johnson verebbe raggiunta). I soliti ben informati parlano di nessuna trade ancora imminente, ma con ogni probabilità nei prossimi giorni si aprirà una discreta asta per assicurarsi i servizi del 4 volte miglior rimbalzista NBA, con il gm dei Cavs Kobi Altman nel ruolo di battitore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.