Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Blake Griffin si libera dai Detroit Pistons: in pole ci sono i Brooklyn Nets

MERCATO NBA

L’ex All-Star ha deciso di rinunciare a 13.3 milioni dei 75.6 che avrebbe dovuto ricevere in questa e nella prossima stagione, liberandosi dal contratto con i Detroit Pistons per diventare free agent. Tra le sei squadre interessate a lui, in pole position sembrano esserci i Brooklyn Nets

Dopo tre stagioni di ottime prestazioni individuali, altalenanti risultati di squadra e molti infortuni, la storia tra Blake Griffin e i Detroit Pistons si è conclusa. Il sei volte All-Star ha deciso di raggiungere un accordo per il buyout con la franchigia del Michigan, rinunciando a 13.3 dei 75.6 milioni di dollari che gli erano dovuti per questa e la prossima stagione, liberandosi così dal contratto e ripresentandosi da free agent sul mercato. “Blake è stato un grande rappresentante per la nostra franchigia e per la città di Detroit” ha detto il proprietario Tom Gores in un comunicato. “La sua etica del lavoro e il suo approccio al gioco hanno contribuito moltissimo alla nostra cultura. È stato un professionista esemplare e gli auguriamo solo il meglio. Sono grato per tutto quello che ha fatto per noi”. Il 31enne invece ha commentato così il suo addio: “Voglio ringraziare i Pistons per aver lavorato insieme a me per trovare una soluzione che sia di beneficio per tutte le parti coinvolte e auguro loro il meglio per i successi in futuro”.

Tutte le possibili destinazioni di Griffin: Nets in pole

approfondimento

Da Vucevic a Griffin: tutte le ultime sul mercato

Il General Manager Troy Weaver aveva annunciato che, in accordo col giocatore, Griffin non sarebbe più stato schierato dalla squadra in attesa di una nuova sistemazione, ma scambiare il suo contratto da 36.6 milioni per questa stagione e 39 per la prossima si è rivelato impossibile. Per questo il buyout è sempre sembrata l’unica soluzione possibile, e diverse contender ora vogliono assicurarsi i suoi servigi. Tra queste dovrebbero esserci i Golden State Warriors, i Miami Heat, i Portland Trail Blazers (secondo quanto riferito da Adrian Wojnarowski di ESPN) e le due squadre di Los Angeles, Lakers e Clippers (secondo quanto scritto da Marc Stein del New York Times). Tutti sono concordi però che in pole position per firmarlo ci sono i Brooklyn Nets di Irving, Harden e Durant, con Griffin che ritroverebbe sotto canestro un suo grande amico come DeAndre Jordan e soprattutto la possibilità concreta di giocare per il titolo, come non ha potuto fare in carriera senza mai arrivare neanche alle finali di conference. In questa stagione, dopo una lunga serie di infortuni alle ginocchia, Griffin sta viaggiando ai minimi livelli in carriera con 12.3 punti, 5.2 rimbalzi e 3.9 assist, in una squadra dal record perdente che aveva già voltato pagina affidandosi a Jerami Grant come giocatore di riferimento. Ora avrà la chance di giocare per una contender: starà a lui decidere se farlo a Brooklyn o altrove.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.