Please select your default edition
Your default site has been set

Vaccino coronavirus: i New Orleans Pelicans ricevono la prima dose contro il Covid

coronavirus
©Getty

Superata quota 100 milioni di persone vaccinate negli USA, sembra essere arrivato anche il turno degli addetti ai lavori (e di alcuni giocatori) NBA. La lega ha consigliato di seguire le linee guida indicate dai singoli stati federali: il primo a mettere a disposizione dosi per particolari fasce di rischio è stato quello della Louisiana, con diversi assistenti, allenatori e giocatori dei Pelicans (tra cui Nicolò Melli) che nelle scorse ore hanno ricevuto la prima dose

COVID: DATI E NEWS DEL 16 MARZO

Qualche decina di membri dei New Orleans Pelicans (il numero non è stato specificato), inclusi diversi giocatori, hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid-19 nelle scorse ore. La prima squadra della lega a ottenere le dosi grazie a una partnership con gli ospedali locali della Louisiana e dopo aver consultato dottori e dirigenti della franchigia. Da giovedì infatti, il governatore dello stato John Bel Edwards ha allargato la platea che può disporre del vaccino, permettendo a tutte le persone di età superiore ai 16 anni di accedere alla prima dose di vaccino, indicando 12 condizioni di criticità che permettono di avere la precedenza rispetto ad altre categorie. Quelle che abbiamo imparato a conoscere come “comorbilità” in questi mesi, fattori che spesso prescindono dall’età e che potrebbero portare ulteriori complicazioni in caso di contagio. “I Pelicans supportano la campagna di vaccinazione della Louisiana e incoraggiano tutta la comunità a mettersi in lista per la sicurezza di tutti”, si legge in un comunicato rilasciato dalla franchigia. “I tre vaccini anti-COVID utilizzati dal sistema sanitario sono sicuri e tutti devono mettersi a disposizione per ricevere la somministrazione il prima possibile”. Un vaccino di cui hanno potuto disporre anche alcuni giocatori, tra i quali Sindarius Thornwell - che ha reso pubblica la sua decisione con un tweet: “Domani farà il vaccino, sono un po’ nervoso”. Parole a cui ha fatto seguito anche il messaggio postato da Nicolò Melli: "Prima dose del vaccino fatta ieri. Mi sento un privilegiato ad averla potuta fare. Non vedo l’ora passino queste tre settimane per ricevere la seconda dose. Se potete, fatelo". Un ulteriore passo in avanti verso una nuova normalità.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche