Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Sundays: Graham fa miracoli, ma vince Phoenix in overtime con 35 punti di Booker

NBA
©Getty

I Suns sembravano averla già vinta grazie a un parziale di 11-0 nel terzo quarto che pareva aver indirizzato la gara. Ma Devonte’ Graham segna 11 punti nel quarto quarto con due triple nei possessi finali e forza l’overtime. Phoenix però resiste e la porta a casa, assicurandosi la quarta vittoria nelle ultime cinque gare.

CHARLOTTE HORNETS-PHOENIX SUNS 97-101 | IL TABELLINO

Il racconto del primo tempo

“Scary” Terry Rozier e Devin Booker sono due grandi realizzatori e iniziano con la mano calda la sfida della domenica pomeriggio a Charlotte, ma anche Deandre Ayton si fa subito vedere in centro all’area con alcuni canestri che tengono i Suns a contatto con i padroni di casa. Ed è proprio il centro di Phoenix il primo a raggiungere la doppia cifra, con 5/6 al tiro e 10 dei primi 17 punti di squadra (e la gara in perfetta parità). Lo imita subito Terry Rozier (a segno 3 delle prime 4 triple prese): l'ex Celtics sale a quota 11 e prova a dare una prima spallata alla gara, dando agli Hornets il +7. Uomo o zona (utilizzata in diversi possessi da coach Borrego) cambia poco per Booker: è lui, con punti e assist, a tenere a contatto i suoi, che inseguono solo di tre punti (29-26 per Charlotte) alla fine del primo quarto. L'inizio del secondo è targato Devonte' Graham: è lui a dare il massimo vantaggio agli Hornets (+8) ma l'immediato 9-0 di parziale Suns manda gli ospiti davanti e costringe coach Borrego a fermare la partita. Il punteggio resta in equilibrio anche grazie alle mani glaciali di Phoenix dall'arco (solo 4 a bersaglio sui primi 20 tentativi del primo tempo). È 49-49 il punteggio finale dei primi 24 minuti, perfetta parità che riflette quanto visto in campo: sono già 16 i punti di Devin Booker da una parte, gli risponde dall'altra la coppia di guardie degli Hornets, con 14 di Graham e 13 di Rozier.

Il racconto del secondo tempo

In uscita dagli spogliatoi è tutto Suns: un altro parziale dopo il 9-0 del primo tempo, stavolta addirittura di 11-0 che porta le firme più eccellenti del roster di coach Monty Williams: 5 punti sono di Chris Paul, 4 di Ayton e 2 di Booker - e la partita sembra prendere una direzione precisa, sul 60-49 per Phoenix. È proprio il n°1 dei Suns ad "azzannare" la partita: altri 10 suoi punti nel terzo quarto tengono a distanza Charlotte, che si affida a qualche jumper di Gordon Hayward ma deve alzare l'intensità difensiva per mettere in difficoltà Phoenix e provare a riavvicinarsi (anche a -6). Tiene botta però Phoenix: a fine terzo quarto il vantaggio per la squadra dell'Arizona è ancora di 9 punti (76-67), con gli ospiti a capitalizzare sulle 15 palle perse di Rozier (4) e compagni, troppe per poter sperare di rimontare. Sono i voli a canestro di Miles Bridges - un'autentica macchina di highlights sopra il ferro nella serata contro i Suns - ad accorciare la distanza degli Hornets, ma tornati a -7 i padroni di casa subiscono un 5-0 che li rispedisce ancora a distanza. L'ultimo tentativo di rimonta dei padroni di casa arriva con due triple consecutive e l'ennesimo balzo incredibile di Bridges che porterebbe i suoi a -4 ma viene annullato dalal terna arbitrale, e sono due punti di Booker (che lo fanno scollinare oltre i 30 punti) che permettono a Phoenix di mantenersi ancora in controllo. Graham però si scetena negli ultimi due minuti e con 8 punti in fila (un layup e due triple) confeziona il miracolo: gli Hornets pareggiano a quota 90 con mezzo minuto sul cronometro. Due errori sugli ultimi due possessi - uno di Booker, l'altro di Graham sulla sirena - non cambiano il risultato: allo Spectrum Center di Charlotte servono 5 minuti supplementari.

Il racconto dell'overtime 

Phoenix deve rivincerla, dopo aver pensato di aver già portato a casa la gara. Mikal Bridges segna una tripla importante, ma la fa seguire da due errori: errori anche per Charlotte, inchiodata a quota 92. A smuoverla ci pensa ancora il solito Graham: ennesima tripla pazzesca (per i punti 26, 27 e 28 della sua gara) e Hornets ancora a -2 a 46" dalla fine. Phoenix pasticcia in attacco, Graham è umano e sbaglia, Booker porta a casa due liberi e realizzandoli porta i suoi Suns a due possessi di vantaggio. È un finale caotico, con errori da una parte e dall'altra, ma due liberi di Chris Paul la chiudono definitivamente: è 101-97 alla fine, con 35 punti di Devin Booker (ma solo 10/26 al tiro) da una parte e 30 dall'altra per Devonte' Graham con 7/16 da tre punti, in una partita dalle basse percentuali (8/40 da tre, il 20%, per i Suns) ma con troppe palle perse (20) per Charlotte. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche