Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Luka Doncic espulso per doppio tecnico: l’All-Star non ci crede. VIDEO

VIDEO

Dopo la sensazionale tripla doppia da 31+12+20 di ieri, Luka Doncic si è ferma “solo” a 30 punti con 6 rimbalzi e 6 assist nella pesante sconfitta interna contro Sacramento. Soprattutto, però, ha dimostrato per l’ennesima volta le sue difficoltà a contenere le emozioni, venendo espulso per doppio fallo tecnico — salendo a quota 15 in stagione, andando quindi a un fallo tecnico di distanza dalla sospensione automatica per una partita. “Non succederà, state tranquilli” ha detto dopo la gara

È difficile trovare un difetto a un giocatore del calibro di Luka Doncic, che da quando è entrato in NBA sta riscrivendo i libri di storia in termini di precocità e qualità di gioco. Se proprio bisogna trovarne uno, però, è il suo rapporto decisamente complicato con gli arbitri: ogni volta che scende in campo e non arriva un fischio a suo favore la lamentela nei confronti dei fischietti è immediata, sia che sia giusta oppure no. Questa notte ha raggiunto il punto di non ritorno: a gara ormai decisa contro i Sacramento Kings — una pesante sconfitta per 99-111 che portava già di per sé una bella dose di frustrazione, considerando che è la terza nel giro di due settimane contro una squadra che non ha più nulla da chiedere alla stagione —, Doncic è stato espulso per doppio fallo tecnico dalla terna arbitrale. Le telecamere non sono riuscite a trovare il motivo dell’allontanamento dal campo, visto che hanno inquadrato lo sloveno mentre stava semplicemente andando verso il tavolo dei segnapunti, lasciando interdetti non solo i protagonisti in campo — a partire da un incredulo Doncic — ma anche i commentatori della partita.

Le motivazioni per l’espulsione di Doncic

approfondimento

Lakers battuti dai Raptors, Simmons sulla sirena

A fare chiarezza ci ha pensato quindi il capo della terna arbitrale Rodney Mott dopo la gara: “Il primo tecnico è arrivato quando ha gridato ‘Hell no!’ agitando i pugni nei miei confronti dopo un corretto fallo offensivo fischiato contro di lui. È una risposta offensiva nei confronti dell’arbitro passibile di comportamento non sportivo”. “Mi ha detto che a lui non posso dirlo. Forse agli altri sì, ma a lui no: per questo ho preso il tecnico” il commento di Doncic a riguardo. Il secondo tecnico, quello della discordia, è arrivato a 31.8 secondi dalla fine durante un timeout quando Doncic — dopo il canestro del +13 degli avversari — ha lanciato il pallone verso la parte opposta del campo, anche se lo sloveno sostiene che molti giocatori a gioco fermo tirano a canestro. “Lo ha fatto per frustrazione a seguito di un fischio in maniera manifesta. C’era un timeout e quando ha preso il pallone non lo ha dato all’arbitro più vicino, ma lo ha lanciato dall’altra parte del campo: anche questo è un comportamento non sportivo, visto che il regolamento dice chiaramente che bisogna passare la palla all’arbitro più vicino” ha concluso Mott, che ha fischiato entrambi i tecnici.

Doncic promette: "Non prenderò il 16° tecnico"

approfondimento

Doncic, tripla doppia record: solo tre come lui

I Mavericks hanno già detto che proveranno a far “togliere” entrambi i fischi contro Doncic, come già accaduto in stagione per un tecnico dopo aver detto “And one!” in una partita dello scorso 2 aprile contro New York. Il motivo è semplice: con questi due tecnici lo sloveno è salito a quota 15 in stagione, e al sedicesimo è automatica una partita di sospensione che sarebbe catastrofica per i Mavericks in piena lotta per evitare il torneo play-in. “Non ne prenderò un altro, state tranquilli” ha detto Doncic dopo la partita, anche se non è l’unico in squadra a dover calmare i bollenti spiriti.

 

Anche Carlisle espulso: "Quattro tecnici, tutti dallo stesso arbitro"

Anche coach Rick Carlisle, infatti, è stato espulso pochi istanti prima della sua stella per un doppio tecnico, entrambi fischiati dall’arbitro CJ Washington: “Io per primo ho dato il cattivo esempio, la colpa è mia e mi sono già scusato con la squadra. C’era una chiara violazione di passi che è stata la goccia che mi ha fatto traboccare. Ho preso quattro tecnici quest’anno, tutti dallo stesso arbitro. Non so cosa voglia dire precisamente, ma c’è un detto che dice: ‘Uomini ragionevoli hanno il diritto di non essere d’accordo’. Non ho altro da aggiungere, dobbiamo andare avanti”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport