Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Luka Doncic espulso: colpo proibito a Sexton e flagrant 2. VIDEO

VIDEO

Luka Doncic è stato espulso dopo appena 1:55 dall’inizio del terzo quarto della sfida contro Cleveland per un colpo proibito nelle parti basse di Collin Sexton in una lotta a rimbalzo, venendo punito con un flagrant di tipo 2. Una violazione che però non conta come fallo tecnico, perciò lo sloveno rimane a 15 — a una violazione di distanza dall’automatica sospensione per una partita

Per la seconda volta in pochi giorni Luka Doncic si è ritrovato ad andare negli spogliatoi prima del tempo. Ma se lo scorso 2 maggio contro Sacramento era stato per via di due falli tecnici raccolti in rapida successione, stavolta gli arbitri lo hanno punito con un fallo flagrant di tipo 2 — complice un colpo nelle parti basse di Collin Sexton in una lotta a rimbalzo. Un’espulsione diretta per "un colpo aggressivo nell’area dell’inguine”", secondo la definizione della terna arbitrale, che non ha pregiudicato la vittoria finale dei Dallas Mavericks — i quali da quel momento in poi, arrivato a inizio terzo quarto, hanno confezionato un parziale di 30-13 — e che per fortuna dei texani non avrà neanche ripercussioni nel prossimo periodo, visto che i flagrant non contano come falli tecnici. Una distinzione importante visto che Doncic è a quota 15 tecnici in stagione, e allo scoccare del 16° arriva automaticamente la sospensione per una partita — eventualità che sarebbe pesante per i Mavs in piena corsa per evitare il torneo play-in.

"Ho visto il video, sapevo di averlo colpito, ma non è stato volontario" la giustificazione dello sloveno, che ha comunque chiuso con 15 punti, 5 rimbalzi e 5 assist in 22 minuti. “Sono cose che succedono in una partita, è chiaro che non l’ho fatto apposta. Eravamo solo in lotta per il rimbalzo, tutto qui”. La reazione dello sloveno in campo è stata da meme, con gli occhi sgranati per l’incredulità dopo la decisione degli arbitri e una risata nervosa uscendo dal campo — anche perché pensava che gli arbitri fossero al video per determinare una violazione di 24 secondi, non per espellerlo. Anche il suo avversario Sexton ha “assolto” Doncic dicendo che stavano semplicemente lottando a rimbalzo. “Stava provando a fare taglia fuori, capita che si usino le mani in quel caso. Mi ha preso nell’inguine, ma è tutto a posto”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche