Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Udonis Haslem: esordio con espulsione nel giro di 3 minuti. VIDEO

L'EPISODIO

Nella sua prima gara stagionale - che porta a 18 il conto dei suoi anni in NBA - il capitano di Miami resta in campo poche decine di secondi. Il tempo di battagliare con Dwight Howard sotto canestro, arrabbiarsi, sfiorare la rissa ed essere allontanato dagli arbitri: “Se questa dovesse essere l’ultima partita della mia carriera, non potevo che finire così: con un’espulsione”

Ci ha messo quasi 5 mesi per trovare uno spazio sul parquet, qualche minuto da trascorrere in campo, ma la partita di Udonis Haslem alla fine non è durata poi così a lungo. Il capitano degli Heat, giunto alla 18^ stagione in carriera, è rimasto sul parquet per meno di 180 secondi prima che a inizio secondo quarto arrivasse allo scontro con Dwight Howard - bersagliato nei pochi possessi trascorsi in campo da entrambi - e venisse allontano dagli arbitri per doppio tecnico. Giusto il tempo di ricevere la standing ovation del pubblico di casa, nell’ultima gara di regular season all’American Airlines Arena dell’anno davanti a qualche migliaio di spettatori. Un’espulsione su cui anche il diretto interessato scherza a fine gara: “È stato molto divertente: è la cosa più divertente al mondo giocare a pallacanestro, aspettavo da tempo questo momento. Volevo dimostrare di poter dare una mano anche sul parquet ai miei compagni. È stato un cameo bellissimo: se dovesse essere la mia ultima apparizione sul parquet, chiudo la mia carriera nell’unico modo in cui Udonis Haslem avrebbe potuto farlo. Con un’espulsione”.

vedi anche

Oladipo si opera, stagione finita

E dire che la sua gara era iniziata nel migliore dei modi: appena messo piede in campo, è arrivato un salvataggio lungo la linea di fondo, seguito poi da un’ottima conclusione trovando il fondo della retina. Due tiri e 4 punti per Haslem, che a inizio secondo quarto prima ha incassato uno sfondamento e poi si è ritrovato faccia a faccia con Howard: finito a terra a seguito di una lotta a rimbalzo, resta su a pensarci un po’ e una volta che gli arbitri hanno fermato il gioco dall’altra parte, il capitano di Miami è andato a chiedere spiegazioni a riguardo. Faccia a faccia, mani che si avvicinano un po’ troppo al volto, rissa sfiorata ed espulsione inevitabile: il primo giocatore degli ultimi 20 anni a giocare una sola partita in stagione a essere espulso. “Howard è da sempre un giocatore molto fisico, tra di noi c’è stato solo un confronto accesso e nulla più. Volevo fargli capire che contro di me è meglio tenere a bada i gomiti, solo che non eravamo d’accordo su questo punto e la situazione è in parte sfuggita di mano”. Il commento migliore relativo a quanto successo è invece quello di Bam Adebayo: “Haslem è un fo***to pazzo”, sottolinea raccontando di come nei primi tre minuti di solito si prende il primo tecnico - per far capire che aria tira in campo - ma non ci si fa cacciare. Un errore da principiante, in quella che forse è l’ultima gara della sua carriera.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche