Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Durant leggendario: segna 49 punti, firma una tripla doppia e gara-5 è di Brooklyn

highlights nba
©Getty

Con Harden in campo (46 minuti) ma a mezzo servizio (solo 1/10 al tiro), Kevin Durant firma una delle migliori prestazioni di tutti i tempi nei playoff NBA, trascinando i Nets a una fondamentale vittoria in gara-5 che ora li porta a un solo successo dalla finale di conference. Inutili i 32 punti e 14 rimbalzi di Giannis Antetokounmpo, quasi mai utilizzato da coach Budenholzer in marcatura su Durant

GUARDA IL VIDEO DELLA PRESTAZIONE DI KEVIN DURANT

BROOKLYN NETS-MILWAUKEE BUCKS 114-108

Gli è stato chiesto di giocare la partita della vita. Lo ha fatto. Con Kyrie Irving fuori, James Harden in campo ma acciaccato e la serie sul 2-2, Kevin Durant ha consegnato ai libri di storia NBA una delle più grandi prestazioni di sempre ai playoff. Non si può non partire dai suoi 49 punti, 17 rimbalzi, 10 assist, 3 recuperi e 2 stoppate per parlare di una vittoria fondamentale che riporta Brooklyn in vantaggio nella serie contro Milwaukee e a una sola partita dall'approdo in finale di conference. Una gara, quella del n°7 dei Nets, che non lo ha visto uscire dal campo neppure un singolo secondo, e conclusa con una tripla doppia ai 49 punti nonostante si sia preso soltanto 23 tiri, realizzandone 16. Sono stati 16 anche i viaggi in lunetta di Durant (13/16 a cronometro fermo per lui) e 4/9 la sua prestazione dall'arco, con 20 dei suoi 49 totali arrivati nel quarto e decisivo quarto, compresa la tripla per il +4 a 50 secondi dalla fine. Non era mai successo prima che un giocatore avesse una gara da almeno 45 punti, 15 rimbalzi e 10 assist ai playoff e quindi per una volta non sono sprecate le parole di Steve Nash che definisce "storica" la serata del suo giocatore. 

leggi anche

E Durant non trova spazio nei primi 3 quintetti NBA

Che come prima cosa, ai microfoni della tv USA, fa in modo di sottolineare i meriti di un suo compagno, un veterano, Jeff Green, che nell'emergenza Nets tira fuori dal cappello una partita da 27 punti in uscita dalla panchina, con 8/11 al tiro e 7/8 da tre. Il contributo di un Harden in campo nonostante l'infortunio al bicipito femorale è più negli assist (8), nei rimbalzi (6) e nella sua presenza fisica sul parquet (46 minuti in campo per lui) che nei punti, solo 5 con 1/10 dal campo, sbagliando tutte le 8 triple tentate. Milwaukee sale anche fino a +17 e all'intervallo il vantaggio degli ospiti (59-43) sembra poter tranquillizzare coach Budenholzer. Ma Durant ha altri piani, e ai Bucks allora non basta la prestazione da 34 punti e 12 rimbalzi con 14/22 al tiro di Giannis Antetokounmpo (raramente usato in marcatura diretta su Durant), i 25 di Khris Middleton e i 19 di Jrue Holiday, il "Big Three" del Wisconsin che però non è riuscito a scalfire il "Michelangelo" sportivo uscito dalle mani di Kevin Durant. Che trascina Brooklyn alla vittoria ridando ottimismo in casa Nets in vista di gara-6, che per Milwaukee sarà già spalle al muro. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche