Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA, Booker mostruoso segna 40 punti e va in tripla doppia: gara-1 è di Phoenix

NBA
©Getty

Un Devin Booker straordinario firma la vittoria in gara-1 dei Phoenix Suns: segna 16 punti consecutivi nel terzo quarto e chiude la gara con una tripla doppia da 40 punti, 13 rimbalzi e 11 assist, che vanificano la gara da 34 punti di Paul George e da 24 di Reggie Jackson. Ottimi in casa Suns anche Ayton (20 con 10/14 al tiro) e Cam Payne, che sostituisce Chris Paul con 11 punti ma soprattutto 9 assist e una persa

PHOENIX SUNS-L.A. CLIPPERS | IL TABELLINO

Ritmo frenetico in avvio di gara-1, con le due squadre che partono fortissime. In casa Clippers Paul George (leader designato, stante l'assenza di Leonard, rimpiazzato nei cinque da Nicolas Batum) è subito aggressivo, si prende tre tiri e ne segna due, proprio come fa Deandre Ayton dall'altra parte, con Cameron Payne (in quintetto al posto di Chris Paul) che spinge a ogni possesso cercando di tenere il ritmo alto. Ben 12 dei primi 19 punti dei Clippers sono di Paul George, sicuramente "dentro" la gara fin dal via. I primi cambi vedono Patrick Beverley e Ivica Zubac in campo per L.A., E'twaun Moore a sostituire Payne in regia. Si raffreddano un po' le mani negli ultimi minuti del primo quarto ma la gara continua a essere in equilibrio, equilibrio confermato dal punteggio dopo i primi dodici minuti: 21-21. I primi minuti del secondo quarto vedono in campo anche DeMarcus Cousins, che sul primo pallone piazza una prepotente schiacciata e poi ne guadagna altri due a centro area, per iscriversi subito a referto. Phoenix prova un piccolo allungo (a +5), ma è sempre Cousins a giocare da protagonista: il 7-0 di parziale vede altri 5 punti da parte del centro - già a quota 11 - e allora L.A. trova anche il vantaggio. I Suns rispondono da campioni: 10-0 il controbreak dei padroni di casa, guidati soprattutto da un Ayton già in doppia cifra. Per lui ci sono 14 punti alla fine del primo tempo (con 7/8 al tiro), con Booker a quota 11, compreso il canestro che manda le due squadre all'intervallo con i Suns davanti di tre punti, 57-54, nonostante un ottimo Paul George da 17 punti e autore di 3 delle 8 triple a segno dei Clippers, che chiudono con oltre il 44% dall'arco il primo tempo ma concedono il 56% dal campo ai Suns.

Il racconto del secondo tempo

Coach Tyronn Lue inizia il secondo tempo con Zubac in campo (e il croato risponde con 6 punti immediati) ma è ancora Phoenix che continua a fare gara di testa, con 5 canestri messi a segno da ognuno dei 5 giocatori in campo per aprire il secondo tempo e portarsi sul 74-68. Paul George però non ci sta: si carica L.A. sulle spalle, mette a bersaglio tre triple in fila, una l'aggiunge Reggie Jackson e gli ospiti tornano davanti di uno (79-78), in una partita sempre equilibrata e intensa. Ancora Jackson, alla quarta tripla di serata (su 8 tentate) costringe coach Williams al time-out perché i Clippers vanno sul +6 (84-78), chiuendo un parziale di 16-4. La reazione della squadra dell'Arizona porta la firma di uno spaziale Devin Booker: sono suoi 16 punti consecutivi dei Phoenix Suns (con 6 canestri dal campo), uno strappo alla partita da autentico fuoriclasse che lo porta già a quota 29 ma che soprattutto spinge di nuovo davanti i suoi, 90-88. Ai 29 di Booker risponde George con la tripla dei suoi 32 punti che al termine del terzo quarto fissa il punteggio sul 93-93, in una gara-1 che per decidersi ha bisogno degli ultimi 12 minuti. Booker non ha ancora finito: pareggia George a quota 32 in una sfida diretta davvero spettacolare, con la prima tripla dell'ultimo periodo cui fa seguire altri due punti in sospensione (34), che lancia il parziale di 12-2 in apertura del quarto periodo che manda Phoenix sul +10. Booker è in controllo (centra la tripla doppia prima ancora dello sprint finale), Ayton si fa sentire sotto canestro, ma i punti che paiono decidere gara-1 li mette Mikal Bridges, con due schiacciate quasi consecutive e una tripla che a due minuti dalla fine sembrano spezzare definitivamente le gambe ai Clippers. Non è così. Rajon Rondo è l'ultimo ad arrendersi: a 70 secondi dalla fine riporta L.A. a -5 e una tripla di Terance Mann a 22 secondi dalla fine fa -2, 116-114. L'ultimo sforzo allora porta ancora la firma di Booker: una schiacciata e due liberi a suggellare una gara straordinaria: 40 punti, 13 rimbalzi, 11 assist, fondamentali per il punto dell'1-0 dei suoi Suns. Coach Williams trova motivi di sorridere anche in un Cam Payne da 9 assist e una sola palla persa e da un Ayton sempre più maturo (sbaglia solo 4 tiri, segna 20 punti e cattura 9 rimbalzi). Phoenix tira oltre il 55% dal campo e il 40% da tre, L.A. risponde segnando 20 triple (con quasi il 43%) ma hanno solo tre giocatori in doppia cifra, contro i sei dei Suns, che ora sperano di avere buone notizie da Chris Paul in vista di gara-2. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche