Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Tatum a Tokyo con un numero di maglia speciale: "Il 10 del mio idolo, Kobe Bryant"

NBA
©Getty

"Sono le prime Olimpiadi da quando è scomparso - racconta la superstar dei Boston Celtics - e poter indossare quello che è stato il suo numero in nazionale (sia a Pechino nel 2008 che a Londra nel 2012) è un onore incredibile che non prendo per niente alla leggera"

La spedizione olimpica a Tokyo non sarà la prima volta in maglia USA per Jayson Tatum (già nel giro della nazionale a stelle e strisce nel 2013, a soli 15 anni, per il torneo di qualificazione FIBA America Under 16 disputato in Uruguay). Sarà lo stesso anche il numero di maglia - il 10 - che indosserà in Giappone, ma questa volta avrà un significato davvero speciale: "È il numero indossato da Kobe Bryant [sia nel 2008 di Pechino che a Londra nel 2012, ndr] e poterlo indossare nelle prime Olimpiadi da quando è venuto a mancare è un qualcosa che non prendo assolutamente alla leggera", ha confessato il talento dei Boston Celtics. Non potrebbe essere altrimenti, visto il legame speciale che fin dall'inizio della sua carriera l'ha unito alla superstar dei Lakers: "Per me si tratta di un onore incredibile: lo indosserò con tutto l'orgoglio possibile. Tutti sanno che Kobe è sempre stato il mio giocatore preferito, e mi ricordo ancora benissimo la speranza che quella prima volta in Uruguay, nel 2013, mi potesse arrivare in sorte proprio il suo n°10. Avevo 15 anni, ed ebbi l'opportunità di scendere in campo con il numero di maglia del mio giocatore preferito: era come se sentissi di avere una particolare connessione con lui", ha raccontato Tatum. Una connessione che si ripeterà anche a Tokyo, quest'estate, quando agli ordini di coach Gregg Popovich Tatum difenderà i colori USA insieme a un suo grande amico, la stella dei Miami Heat Bam Adebayo: "Conosco JT da quando ha 12 anni e sono felicissimo per lui. Kobe è sempre stato il suo idolo, e ora può rappresentare il suo ricordo indossando il n°10. Sono certo che appena indosserà quella maglia la sua 'Mamba Mentality' sarà al massimo". 

Popovich e Tatum ancora assieme, dopo la delusione di Cina 2019

leggi anche

Il roster di Team USA per le Olimpiadi di Tokyo

Ne è convinto anche coach Pop, che già ha allenato Tatum (in maglia n°10) agli sfortunati Mondiali cinesi del 2019, conclusi da Team USA solo al 7° posto in parte anche come conseguenza dell'infortunio alla caviglia subìto dalla stella dei Celtics, titolare in due sole partite: "Doveva essere il nostro go-to-guy, avevamo costruito la squadra attorno a lui - dice Popovich - proprio come in passato capitava con Kobe Bryant. Ma oggi Jayson è un giocatore ancora più forte di due anni fa, migliorato su entrambi i lati del campo, capace di aggredire una partita e dominare un avversario". Proprio come faceva il "Black Mamba". Il fascino del n°10, proprio come nel calcio, arriva anche sui parquet olimpici. E Jayson Tatum non vorrà deludere il suo idolo di sempre. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche