Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Finals, Giannis Antetokounmpo o Khris Middleton: chi sarà MVP? Scontro McCollum-Gobert

social
©Getty

Con Milwaukee a una sola vittoria dalla conquista del titolo, c’è già chi si interroga sui social riguardo il nome che merita di essere premiato: la suggestione di alcuni è quella di indicare Khris Middleton - fondamentale certo, ma per Rudy Gobert non paragonabile per contributo e resa a quella di Giannis Antetokounmpo. Tanto che alla fine anche CJ McCollum sembra tornare sui suoi passi

A braccetto con la conquista del titolo NBA arrivano come sempre le speculazione e indicazioni riguardo il possibile nome del vincitore del premio di MVP. Dopo un decennio in cui - con LeBron James in campo - a vincere è sempre stato o lui o il giocatore che lo ha marcato (e che, limitandolo, ha permesso quindi alla sua squadra di vincere), adesso la contesa si allarga, anche se, visto l’andamento delle ultime partite, non dovrebbero esserci grossi dubbi. Giannis Antetokounmpo infatti sta facendo registrare cifre e prestazioni letteralmente mai viste prima: non per un esordiente alle NBA Finals come lui, ma in valore assoluto. Oltre 30 punti, 10 rimbalzi e 5 assist di media, tirando con più del 60% dal campo, senza contare l’impatto difensivo da leader e le giocate decisive in gara-4 e gara-5. CJ McCollum però, commentando sui social, ha lanciato una provocazione.

“Se i Bucks dovessero vincere questa serie, quanti voti per vincere il titolo di MVP delle Finals prenderebbe Khris Middleton?”. Domanda lecita, soprattutto se si pensa ai 40 punti segnati dall’All-Star dei Bucks in gara-4 o ai tanti canestri decisivi messi a segno nella decisiva sfida vinta a Phoenix per invertire il fattore campo. Suggestione avallata anche da altri utenti, ma che ha fatto storcere il muso a Rudy Gobert. Il centro francese dei Jazz, consapevole del fatto che dia fastidio l’idea che un “non americano” vinca il premio di MVP, ha commentato: “Davvero vogliono screditare Giannis fino a questo punto, incredibile”, spiegando come a nessuno sarebbe venuto in mente di indicare un altro nome se le cifre fatte registrare da Antetokounmpo le avesse messe a referto uno statunitense. Tanto che lo stesso giocatore dei Blazers, di fronte all’ennesima contestazione da parte dei suoi follower, ci ha tenuto a precisare: “Giannis è l’MVP di queste finali, ma Middleton è stato decisivo. Non è questione di odio nei confronti di Antetokounmpo: merita tutto ciò che ha conquistato e anche di più”. Sarà il commento definitivo per chiudere la polemica?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche