Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Malik Monk ai Los Angeles Lakers? Colpa (anche) di LaMelo Ball

nuovo numero
©Getty

A Charlotte non hanno voluto continuare a puntare su Monk, scaricato dopo la scelta in lottery al Draft del 2011 che non ha portato i risultati sperati. A far sorridere - e “pensare male” - è stato però il tempismo con cui LeMelo Ball, al posto di salutare sui social il suo ormai ex compagno, si è subito appropriato della sua n°1 (dopo la cessione dello scorso anno)

Nessuna qualifyng offer per Malik Monk, a dimostrazione di come la scelta n°11 al Draft del 2017 sia un po’ caduta nel vuoto da parte di Charlotte. A lui e ai Lakers il compito di far rimpiangere agli Hornets questa scelta, dettata secondo i più maliziosi anche da LaMelo Ball: non tanto per antipatia nei confronti di un talento che poteva fare decisamente di più in North Carolina, ma per il semplice fatto che Monk ha indossato la maglia n°1. Non è un mistero infatti che lo scorso anno, subito dopo la scelta degli Hornets, LaMelo Ball abbia chiesto di fare cambio e di portare lui quel numero sulla schiena: richiesta rigettata al mittente, visto che a causa dei tempi ristretti non si sarebbe riusciti a fare comunicazione alla NBA. Quest’anno però il discorso sarebbe stato diverso, qualora Monk fosse rimasto, ma a Charlotte - per la gioia di Ball - hanno risolto il problema alla radice, non puntando più su di lui. Un addio che il miglior prospetto degli Hornets ha celebrato sui social auto-assegnandosi la maglia n°1: spiace per Monk, ma fino a un certo punto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche