Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, brivido Lakers: LeBron James evita un infortunio grave, ma ha male alla gamba

LAKERS
©Getty

Attimi di paura per i Los Angeles Lakers: nel corso del primo tempo contro Memphis LeBron James si è visto arrivare addosso Desmond Bane sulla gamba destra, la stessa infortunata la scorsa stagione con una dinamica simile contro Atlanta. Il Re ha poi chiuso in campo la partita disputando 40 minuti, ma dopo la partita ha ammesso di sentire dolore e potrebbe non esserci contro San Antonio

Alla fine è andato tutto bene: i Los Angeles Lakers con un po’ di fortuna sono riusciti a superare i Memphis Grizzlies conquistando la prima vittoria stagionale, grazie soprattutto ai 28 punti di Carmelo Anthony. Ma la terza gara di regular season dei gialloviola sarebbe potuta diventare presto drammatica: nel corso del primo tempo, infatti, LeBron James si è visto cadere addosso Desmond Bane dei Grizzlies, che ha perso l’equilibrio dopo aver segnato un canestro a centro area contro Dwight Howard. L’esterno di Memphis è ricaduto sulla gamba destra di James, che aveva gli occhi fissi sul pallone per cercare di recuperare il rimbalzo, e ha avuto una torsione innaturale, facendolo rimanere a terra per diversi minuti nel silenzio dello Staples Center. "La prima cosa a cui ho pensato è stata: 'Non di nuovo'" ha detto James, facendo riferimento all’infortunio alla caviglia subito lo scorso anno quando Solomon Hill degli Atlanta Hawks è caduto sulla sua gamba per cercare di recuperare un pallone vagante, provocandogli una distorsione alla parte alta della caviglia che gli ha fatto saltare 26 partite di regular season e ha fatto deragliare la stagione dei Lakers. Fortunatamente questa volta James è riuscito a rialzarsi e a proseguire la partita, disputando la bellezza di 40 minuti chiusi con cattive percentuali (6/19 al tiro) ma anche 19 punti, 6 rimbalzi, 6 assist, 2 recuperi e 2 stoppate. “La dinamica è stata simile ma non uguale. Se uno mi cade sulla gamba non posso farci niente, non sono riuscito a spostarmi in tempo per evitarlo perché non l’ho visto” ha continuato James. “Mi sono preso un po’ di tempo sdraiato per essere sicuro che non fosse niente di serio. Ho riallacciato la scarpa e sono riuscito a continuare”.

La gamba fa male, in dubbio per San Antonio?

approfondimento

Melo spinge i Lakers e batte Morant, Warriors ok

Dopo la partita però James ha anche ammesso che la gamba faceva ancora male e che il piano era quello di continuare a ricevere trattamenti per tutto il giorno prima della trasferta a San Antonio, dove i Lakers giocheranno nella notte tra martedì e mercoledì nella prima gara lontano da Los Angeles della stagione. “Spero di essere pronto a giocare” ha detto James, anche se sarà la lista infortunati dei gialloviola a determinare il suo status per la partita contro coach Popovich.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche