Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, investigazione sul presidente Neil Olshey: anche Portland è nel caos

BLAZERS
©Getty
PORTLAND, OR - JULY 8: Festus Ezeli #31 of the Portland Trail Blazers is introduced to the media by team General Manager Neil Olshey July 8, 2016 at the Trail Blazer Practice Facility in Portland, Oregon. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, user is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. Mandatory Copyright Notice: Copyright 2016 NBAE (Photo by Sam Forencich/NBAE via Getty Images)

Dopo l’articolo sul proprietario dei Phoenix Suns Robert Sarver, i Portland Trail Blazers hanno aperto un’investigazione interna sul capo della dirigenza Neil Olshey, accusato da diversi dipendenti di aver creato un ambiente lavorativo “tossico e ostile” negli ultimi dieci anni. Secondo quanto scritto da Yahoo Sports, l’organizzazione ha affidato l’indagine all’ufficio legale O’Melveny & Myers

Le rivelazioni del lungo articolo di ESPN sul proprietario Robert Sarver potrebbero avere delle ripercussioni anche lontano dall’Arizona. Secondo quanto riportato da The Athletic e Yahoo Sports, i Portland Trail Blazers hanno aperto un’investigazioni interna sul capo della dirigenza Neil Olshey, accusato da diversi dipendenti della franchigia di aver creato un ambiente di lavoro “tossico e ostile”, nel quale i membri dello staff erano “soggetti a intimidazioni e invettive piene di linguaggio scurrile, oltre a bullismo”. Olshey, che era presente questa notte insieme alla proprietaria Jody Allen alla partita interna vinta dai Blazers contro gli Indiana Pacers, guida la dirigenza dei Blazers dal 2012, e in questo decennio diversi impiegati hanno sottolineato — seppur non pubblicamente — i suoi comportamenti nei confronti dello staff, oltre alla "gestione sbagliata" della morte dell’ex video coordinator Zach Cooper, scomparso nell’aprile del 2020 in circostanze inattese e non ancora rese pubbliche. La franchigia ha affidato allo studio legale O’Melveny & Myers la gestione dell’investigazione e diversi membri dello staff sperano che porti i cambiamenti che non sono stati ascoltati per diversi anni. Interrogati da The Athletic, i Blazers hanno dichiarato di "non avere alcun commento in questo momento" sulla vicenda.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche