Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, LeBron James recupera: le date possibili per il suo ritorno in campo

NBA
©Getty

Le ha ipotizzate il giornalista di ESPN Brian Windhorst, che ha anche tranquillizzato i tifosi gialloviola, che da oltre 10 giorni stanno facendo a meno del loro campione. "Non si tratta di un infortunio grave e non avrà conseguenze a lungo termine sulla sua carriera". E per il rientro in campo c'è chi giura che succederà in una sfida da sempre di grande fascino

Lo stiramento all'addome è un infortunio fastidioso, che può comportare lunghi tempi di recupero: lo sanno i tifosi dei Lakers, che senza LeBron James - ai box proprio per questo motivo ormai già da una decina di giorni - hanno visto i gialloviola subire un'umiliante sconfitta interna (-24) per mano dei Minnesota Timberwolves. A consolarli, parzialmente, le parole di uno dei giornalisti di ESPN che da sempre segue più da vicino LeBron, Brian Windhorst: "Mi hanno confermato che non si tratta di un infortunio grave. Sta seguendo la consueta riabilitazione e tutto sta andando nel verso giusto - ha detto Windhorst intervenendo allo show "This just in" - per cui non resterà a fuori ancora a lungo". Certo, aggiunge l'insider di ESPN, "magari dovrà ritrovare un po' di forma fisica, ma di sicuro lo stiramento non avrà un impatto importante su quello che sarà il suo rendimento da qui in avanti, appena rientrerà in campo". 

I tempi del rientro: ecco quando potrebbe tornare in campo

leggi anche

Davis alza la voce: "Imbarazzanti, non da titolo"

Già, ma quando? Contro San Antonio e Chicago i Lakers sono chiamati a completare un ciclo di 5 gare interne, prima di imbarcarsi in un giro di trasferte a Est che li vedrà protagonisti a Milwaukee, Boston, Detroit, New York e Indiana nella settimana tra il 18 e il 25 novembre. Gli scenari più positivi immaginano un ritorno del n°6 di L.A. prima che la squadra inizi questo giro di trasferte ma se così non fosse, l'impressione è che James seguirà comunque la squadra sulla costa Est per scegliere una di quelle cinque sfide (magari quella, suggestiva, a New York?) come data del suo ritorno. Un ritorno che sicuramente in casa Lakers aspettano impazientemente, anche alla luce dello sfogo dell'altra superstar gialloviola, Anthony Davis, dopo il ko contro Minnesota: "Non siamo da titolo", ha detto. E senza LeBron James probabilmente è vero

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche