Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Lillard via da Portland? "Pensa ai Knicks, ma c’è chi spinge per Phila"

MERCATO NBA
©Getty

La situazione complicata dei Blazers dopo le recenti sconfitte e l’addio del GM Neil Olshey potrebbe portare Damian Lillard a riconsiderare un suo possibile addio, già ventilato in estate. "Se proprio dovesse andarsene, il posto in cui vorrebbe andare è New York" ha detto Stephen A. Smith di ESPN, suggerendo anche però che alcune persone a lui vicine lo vorrebbero a Philadelphia

I Portland Trail Blazers si trovano in uno dei momenti più complicati dell’ultimo decennio. Il licenziamento del General Manager Neil Olshey, allontanato per l’ambiente lavorativo tossico creato all’interno della dirigenza, è solo l’ultima scossa di un terremoto che è cominciato la scorsa estate con l’addio a coach Terry Stotts, è proseguito con la controversa assunzione di Chauncey Billups (contestata da una parte della tifoseria per le accuse, mai portate in tribunale, di violenze sessuali nel suo passato) ed è esploso con il ventilato addio di Lillard a Portland, tanto da andare a pranzo con LeBron James e Anthony Davis in un chiacchierato incontro estivo. Ma è soprattutto il rendimento altalenante dei Blazers, criticati aspramente da coach Billups dopo l’ultima pesante sconfitta in casa contro Boston (la quinta nelle ultime sei gare disputate), ad aver fatto nascere l’idea che i giorni di Lillard in Oregon potrebbero essere contati. Portland infatti ha un record di 11 vittorie e 13 sconfitte, complice anche il pessimo inizio di stagione del suo leader (sotto il 40% al tiro e il 30% da tre punti, alle prese con un infortunio agli addominali che lo sta tenendo fuori dal campo) e un ambiente in spogliatoio tutt’altro che ideale. E ora stanno ricominciando a circolare anche le voci su un suo addio.

Lillard via da Portland? Knicks e Sixers in pole

approfondimento

Portland in difficoltà: la sfuriata di Billups

Ad accendere la miccia è stato Stephen A. Smith, che in diretta su ESPN ha raccontato di come — nel caso in cui Lillard dovesse chiedere la cessione, eventualità ancora non accaduta — la sua preferenza andrebbe ai New York Knicks, anche loro in difficoltà in questo momento della stagione. Secondo lo stesso Smith però "diverse persone vicine a lui stanno cercando di convincerlo a considerare Philadelphia", che ha un roster con il quale vuole puntare al titolo ma ha ancora tra le mani la grana Ben Simmons, forse il miglior giocatore attualmente disponibile sul mercato (e che Lillard ha provato a reclutare per portarlo a Portland). La coppia con Joel Embiid però sarebbe di sicuro intrigante da vedere in campo, con i Sixers in grado anche di mettergli attorno una schiera di difensori per proteggerlo anche nella sua metà campo: al momento è ancora tutto nebuloso, ma se i Blazers continueranno a scendere invece che salire (sono ora decimi a Ovest, con una sola gara di vantaggio sui Sacramento Kings undicesimi) l’addio potrebbe davvero concretizzarsi.