Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Detroit ci prova per Ben Simmons: l'offerta rifiutata da Philadelphia

MERCATO NBA
©Getty

Una squadra si è fatta avanti concretamente per Ben Simmons: i Detroit Pistons hanno offerto Jerami Grant, Saddiq Bey, Kelly Olynyk e una prima scelta al Draft ai Philadelphia 76ers, ricevendo però un no secco da Daryl Morey, secondo quanto scritto da Bleacher Report

A poco più di tre settimane dalla deadline del mercato, il nome sulla bocca di tutti rimane quello di Ben Simmons. È ormai chiaro a tutti che il playmaker non ha alcuna intenzione di tornare a giocare per i Philadelphia 76ers ed è pronto a saltare l’intera stagione, anche a costo di rimetterci svariati milioni di dollari, ma questo non significa che le altre squadre non stiano provando a portarlo via dalla Pennsylvania. L’ultima in ordine temporale a provarci sono stati i Detroit Pistons, che secondo quanto riportato da Bleacher Report hanno messo sul piatto Jerami Grant, Saddiq Bey e Kelly Olynyk insieme a una prima scelta al Draft per convincere Philadelphia.

approfondimento

Harden cambia squadra? Ecco dove potrebbe andare

L’offerta è stata però accolta con ben poco entusiasmo dalla dirigenza dei Sixers guidata da Daryl Morey, che sin dall’inizio ha mantenuto ferma la sua volontà di arrivare a un giocatore calibro All-Star in uno scambio per Simmons, rendendosi disponibile ad aspettare tutto il tempo necessario per materializzare uno scambio del genere. Grant, attualmente infortunato, sarebbe un cavallo di ritorno a Philadelphia dove ha cominciato la sua carriera NBA e cerca un’estensione di contratto pesante a fine anno, un accordo che i Sixers (già alle prese con il contrattone di Tobias Harris) avrebbero ben pochi incentivi a offrire. Il resto del pacchetto formato da Bey (un’ala 3&D che sta tirando col 32.8% da tre in questa stagione dopo il 38% del suo anno da rookie) e Olynyk (un veterano esperto con pessime doti difensive, e spesso infortunato) convincono il giusto, così come una sola scelta al Draft (non specificando se con protezioni o meno). L’offerta rimarrà lì probabilmente per le prossime settimane, ma è improbabile che i Sixers tornino sui loro passi.