Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Bradley Beal ci crede: "Possiamo vincere il titolo qui a Washington"

PAROLE
©Getty

Nel corso di questa estate Bradley Beal ha rinnovato il suo contratto con gli Washington Wizards, legandosi alla franchigia per altre cinque stagioni a 251 milioni di dollari complessivi. Un impegno che si preso con l’obiettivo di vincere il titolo NBA nella capitale: "Voglio vincere e voglio farlo qui". E ha spiegato perché farlo da un’altra parte non sarebbe divertente

Ogni volta che è stato chiamato a prendere una decisione, Bradley Beal ha finito sempre per scegliere gli Washington Wizards. Pur essendo al centro di voci di mercato ormai da diversi anni, la guardia di St. Louis ha sempre deciso di proseguire la sua avventura nella capitale, proseguendo una storia che ha raggiunto i 10 anni di durata proprio quest’anno. E proprio nei primi giorni di luglio Beal ha rinnovato il proprio contratto con gli Wizard siglandone uno da 251 milioni di dollari per cinque anni, un accordo che lo porterà fino alla soglia dei 34 anni di età, pur con un ultimo anno in player option. Ed è stato lo stesso Beal a spiegare il motivo della sua scelta nella conferenza stampa indetta dalla squadra per annunciare il contratto: "Voglio vincere un titolo e voglio farlo qui" ha detto l’All-Star. "Credo di poterlo vincere a Washington D.C. La mia motivazione è dimostrare a tutti che si sbagliano: voglio poter arrivare alla fine del percorso e dirmi 'Hai fatto tutto quello che era nelle tue possibilità e ci sei riuscito'. Questo vorrebbe dire tutto per me". Beal ha anche risposto indirettamente a chi gli chiedeva se competere per una squadra migliore — gli Wizards non superano il primo turno dei playoff dal 2017 — non avrebbe più senso per uno del suo livello. "Per me vincere qui vorrebbe dire molti di più che non andarmene per giocare con quattro All-Star. E dopo aver parlato con giocatori che lo hanno fatto, non sempre le cose sono andate bene. Non è sempre divertente. Non è sempre come pensiate che sia".

Le parole della dirigenza: "Siamo a un free agent di distanza dal competere"

approfondimento

Bloom City: la nuova maglia di Washington FOTO

Al suo fianco nella conferenza stampa anche il General Manager della squadra Tommy Sheppard e il proprietario Ted Leonsis hanno ribadito la loro felicità per l’accordo. "Abbiamo l’opportunità di mostrare alla NBA quello che stiamo costruendo qui, il tipo di impegno che ci prendiamo nei confronti dei nostri giocatori e delle loro carriere" ha detto Sheppard. "Stiamo parlando di uno dei free agenti più richiesti sul mercato che sceglie di rifirmare con gli Washington Wizards, impegnandosi in quello che crede, e cioè che si può vincere qui". Leonsis invece ha indicato cosa manca alla squadra: "Stiamo facendo tutto quello che possiamo per costruire il giusto mix. Siamo a un free agent di distanza" ha detto nella conferenza stampa. "Cerchiamo sempre un modo per migliorare e Tommy ha la luce vedere su tutto, non ho mai detto no a nulla. Voglio vincere". Ora la cosa difficile è trovare il modo di farlo, ma con un Bradley Beal nel motore almeno la rispettabilità dovrebbe essere garantita nei prossimi cinque anni.