Doping, hacker russi: "Membri Wada legati all'Fbi". L'Agenzia antidoping: "Criminali"

Olimpiadi
fancy_bears

I pirati informatici di Fancy Bear, sospettati di legami con l'intelligence russa, hanno diffuso presunte mail compromettenti di membri dell'Agenzia Mondiale Antidoping e del Cio. Il Comitato Olimpico si è rifiutato di commentare

DOPING DI STATO: TUTTE LE NEWS

Il gruppo di hacker Fancy Bear - sospettato di essere legato ai servizi di intelligence russi - ha pubblicato sul suo sito una serie di mail scritte da alti dirigenti del Comitato Olimpico Internazionale (Cio), dell'Agenzia Mondiale Antidoping (Wada) e del Comitato Olimpico Usa. Secondo gli hacker, alcuni membri della commissione d'inchiesta Wada sullo scandalo del doping russo presieduta da Richard McLaren hanno "chiari legami con l'FBI" americana e lo stesso McLaren non era alto che "un nome di copertura" per le attività dei servizi segreti Usa.

La Wada, dal canto suo, ha respinto ogni accusa. "Come sapete - si legge su RBK - Fancy Bear è un'organizzazione criminale che cerca di minare la nostra attività. Ciò che hanno pubblicato è datato". Il Comitato Olimpico si è invece rifiutato di commentare.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.