Olimpiadi invernali, freddo ai Giochi: il "kit di sopravvivenza" per la cerimonia di apertura

Olimpiadi

Francesco Pierantozzi

A PyeongChang la temperatura percepita si aggira attorno ai -15 gradi, ma gli organizzatori hanno preparato un kit di sopravvivenza contro il freddo. Ecco come ci si prepara per assistere alla cerimonia di apertura

 

OLIMPIADI INVERNALI: TUTTI I RISULTATI DELL'OTTAVA GIORNATA

LA STORIA DELLE DUE COREE: IL WEB-DOC

IL MEDAGLIERE

 

A PyeongChang fa meno freddo e non solo perché la sorella di Kim Jong-Un, il dittatore nordcoreano, ha deciso di sfilare con le due Coree unite (...giusto per due settimane) nella cerimonia d'apertura dei Giochi. La temperatura, percepita attorno ai -15 gradi, non consentirà certo di rinunciare al kit di sopravvivenza preparato dagli organizzatori per evitare ricoveri da ipotermia o peggio.  Nello stadio delle cerimonie, scoperto e smontabile, lo scorso novembre in un concerto di prova più di uno spettatore è finito all'ospedale. Pronti allora la classica coperta, in pile, un cuscino, più che ricordo o da squadra del cuore, un poncho, tipo campana protettiva, un immancabile cappellino lanoso, anzi "lanato", scaldamani e scaldapiedi oltre agli abituali oggetti "rumoristici" per partecipare alla festa e tenersi attivi, in movimento. Gli atleti saranno impegnati al massimo per un'ora e mezza, staranno al coperto e al caldo, prima di sfilare per mezz'ora al massimo. Gli azzurri, guidati da Arianna Fontana, avranno un completo blu, composto da giacca lunga imbottita con cappuccio in tessuto tecnico e pantaloni abbinati. Non mancheranno dettagli tricolore e la prima strofa dell'inno di Mameli, stampato nell'interno della giacca nel lato del cuore, richiamo di appartenenza e orgoglio, a cui ci ha abituato Armani. Il calore della patria...ma, senza offendere nessuno, qualche "rinforzo" sotto-sotto ci vorrà!

OLIMPIADI: SCELTI PER TE