Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
24 febbraio 2018

Olimpiadi invernali Corea 2018, i risultati del 24 febbraio. Ledecka: è oro anche nello snowboard

print-icon

Francesca Lollobrigida è settima nella mass start di pattinaggio di velocità. Ledecka, già oro a sorpresa nel supergigante dello sci, vince anche nello snowboard. Tra gli uomini Fischnaller e Coratti si fermano ai quarti. Team event di sci alpino, trionfa la Svizzera davanti all'Austria. Terza la Norvegia che arriva a 38 medaglie: è record in una sola Olimpiade invernale. Oro storico per gli Stati Uniti nel curling. Tutti gli aggiornamenti LIVE, ogni giorno dalle 8, su Sky Sport 24

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE

IVANKA TRUMP ARRIVA IN COREA: TUTTE LE FOTO

Ore 16.50, Kostner portabandiera cerimonia chiusura

"Carolina Kostner sarà la nostra portabandiera alla cerimonia di chiusura. Ha fatto una carriera piu' unica che rara. E' una scelta giusta". Lo ha annunciato il presidente del Coni Giovanni Malago' nella conferenza stampa finale dell'Italia Team ai Giochi di PyeongChang.

Ore 16.30, Malagò: "Rispetto a Sochi grande crescita. E' stato il trionfo delle donne"

"Passare dal 2010 con cinque medaglie, alle otto di Sochi, alle dieci di cui tre d'oro qui è eccellente. Avevamo venticinque o trenta atleti da medaglia, pensavo di arrivare anche sopra. Ma adesso tra quattro anni se ne dovranno vincere tredici-quindici. Le donne sono le vere trionfatrici, le vere protagoniste perché non era mai successo che in presenza di ori non si vincesse con un uomo".

Ore 16.00, Pellegrino ospite a Sky: "Obiettivo raggiunto, vado avanti con fiducia"

"Sochi? Si è chiuso un ciclo, ho voltato pagina e ho iniziato a pensare a questo obiettivo: sono felicissimo. Il bilancio delle Olimpiadi? E' positivo, certo si può sempre migliorare, ma sono felice di aver dato il mio contributo".

Ore 15.30, hockey maschile: bronzo per il Canada

Il Canada ha vinto la medaglia di bronzo nell'hockey su ghiaccio a PyeongChang 2018. Un successo che arriva dopo aver battuto la Repubblica Ceca per 6-4.

Ore 15.00, curling donne: Giappone di bronzo

Medaglia di bronzo per il Giappone che conquista un titolo storico nel torneo di curling femminile alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang, battendo la Gran Bretagna per 5-3.

Ore 14.10, pattinaggio di velocità - mass start maschile: Giovannini 12^

L'azzurro Andrea Giovannini conclude al dodicesimo posto la mass start di pattinaggio di velocità. Oro al coreano Lee, argento per Swings e bronzo Verweu.

Ore 13.41, pattinaggio di velocità - mass start femminile: Lollobrigida 7^

Vince la giapponese Takagi davanti alla nipponica Kim e all'olandese Schouten: questi i risultati della mass start femminile di pattinaggio di velocità. Settima Francesca Lollobrigida, sedicesima Francesca Bettrone.

Ore 13.00, reintegro russi si complica: slitta decisione del Cio

Tutto ancora da decidere sull'eventuale reintegro della Russia, con bandiera e divise, in occasione della cerimonia di chiusura dei Giochi di PyeongChang. Il secondo caso di doping nella delegazione di Mosca ha infatti complicato tutto: dopo una riunione fiume, il comitato esecutivo del Cio, presieduto da Thomas Bach, ha aggiornato a domani mattina la discussione, di fatto senza prendere una posizione netta. A perorare la causa russa c'era anche la campionessa del pattinaggio di figura, Evgenia
Medvedeva, medaglia d'argento: è stato chiesto di revocare il bando del comitato olimpico russo imposto a dicembre dopo lo scandalo doping. I membri della delegazione russa sono stati sentiti per una decina di minuti, e hanno ribadito di aver rispettato le norme imposte dal Cio. Ma la positività della
bobbista Sergeeva, che ha rinunciato alle controanalisi ed è stata subito sospesa, ha rimesso in discussione il via libera.

Ore 12.56, pattinaggio di velocità: Andrea Giovannini in finale

Andrea Giovannini chiude secondo l'ultimo sprint della mass start maschile di pattinaggio di velocità ed è in finale.

Ore 12.09, pattinaggio di velocità: Lollobrigida e Bettrone in finale

L'azzurra Francesca Lollobrigida si qualifica per la finale della mass start femminile di pattinaggio di velocità con il miglior punteggio della semifinale 1. Passa anche Francesca Bettrone.

Ore 11.20, Lotti: "Le medaglie? Sono frutto della programmazione"

"Le medaglie che stiamo vincendo rappresentano grandi risultati e mostrano che la programmazione sta dando i buoni frutti". Lo ha detto il ministro dello Sport Luca Lotti. "Siamo tutti molto contenti per essere andati in doppia cifra, che era uno degli obiettivi minimi anche se mai dichiarati dal CONI. E' testimonianza di come sia importante investire sullo sport di base e quello professionistico, dove ovviamente se lavori e curi i particolari poi i risultati arrivano". 

Ore 10.20, curling: oro per gli Stati Uniti

Gli Stati Uniti vincono la medaglia d'oro nel torneo di curling maschile alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang (grazie alla vittoria contro la Svezia per 10-7). Argento per la squadra svedese, bronzo per la Svizzera.

Ore 10.00, Roland Fischnaller: "Ci sarò anche a Pechino 2022"

"Non cerco scuse, ma sono stato sfortunato con il pettorale già da questa mattina. Nella prima run di qualificazione sulla pista rossa ho fatto il secondo tempo, poi sulla blu ho rischiato di uscire e sono riuscito a qualificarmi, ma non con un tempo sufficiente. Questo format è così, ci vuole anche un po' di fortuna, soprattutto quando c’è così tanta differenza fra le due piste. Non serve fare due run, non c'è spettacolo e non piace a nessuno. Una volta vince uno e una volta vince l'altro. E' stata la mia quinta Olimpiade ed è quella in cui mi sono divertito di più, per cui spero di potermi divertire anche alla sesta, a Pechino".

Ore 09.52, Giochi: tutto pronto per la cerimonia di chiusura

Non solo il passaggio di testimone da una città all'altra, ma un mini show che proietta a Pechino 2022. La cerimonia di chiusura dei Giochi di PyeongChang conterrà al suo interno uno spettacolo di otto minuti ideati dal regista cinese Zhang Yimou dedicati alla capitale asiatica che ospiterà la prossima edizione delle
Olimpiadi invernali. Zhang Yimou ha già curato le cerimonie di Pechino 2008. "La cultura cinese, la tradizione, gli scambi del Paese con il resto del mondo - ha spiegato in conferenza stampa il grande regista - saranno concentrati in uno spettacolo di otto minuti con esibizioni altamente tecnologiche. Mi preoccupa solo il tempo, spero non ci sia troppo vento dal momento che lo stadio è scoperto". Il meteo prevede di nuovo temperature molto basse, simili a quelle della gelida cerimonia di apertura di due settimane fa. In tribuna a sostenere la delegazione americana la figlia del presidente Usa, Ivanka Trump. Nello spettacolo che farà calare il sipario sui Giochi di PyeongChang il tema della pace sarà ancora protagonista, come la tradizione coreana tra passato e futuro. Attesa l'esibizione di un gruppo di K-Pop.

Ore 08.55, Goggia: "L'oro? Non me ne renderò conto per una vita"

"La pista è stata quella della consacrazione. Il superG mi aveva lasciato sensazioni bellissime, ero molto serena. In discesa ero troppo concentrata, in questa Olimpiade ho trovato freschezza e semplicità. L'esperienza? Me la sono goduta. Sono molto contenta di come ho vissuto tutto. Sono dei giorni che hanno lasciato il segno, non me ne renderò conto per una vita. Adesso mi aspettano tre giorni di riposo a casa, la Coppa del mondo continua e io ho ancora degli obiettivi da portare a termine".

Ore 08.30, sci di fondo-50 km: oro Niskanen

E' il finlandese Niskanen ad aggiudicarsi la medaglia d'oro nei 50km maschili di sci di fondo a PyeongChang. Secondo l'atleta dell'Oar Bolshunov a 18"5, medaglia di bronzo per Larkov (sempre Oar) a 2'37". Gli azzurri: 16esimo Salvadori, 19esimo Rastelli, 21esimo Noeckler e 22esimo De Fabiani.

Ore 07.41, bob a 4 maschile: Friedrich in testa

Dopo la prima e la seconda manche, Francesco Friedrich è il migliore nel bob a 4 alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang. Il tedesco, dopo essersi imposto nel bob a 2, cerca il bis, classificandosi davanti alla Corea del Sud. Male gli azzurri: Simone Bertazzo, Simone Fontana, Francesco Costa, Lorenzo Bilotti sono 27esimi, lontani di 2.31 da Friedrich e compagni.

I risultati della notte

Tanto snowboard, il primo team event di sci della storia dei Giochi, un paio di nuovi record e una medaglia storica: ecco cosa è successo nella notte di PyeongChang, quando siamo ormai agli sgoccioli di questa Olimpiade invernale.

Ledecka nella leggenda, medaglia d'oro anche nello snowboard

La 22enne ceca Ester Ledecka entra nella leggenda delle Olimpiadi invernali, diventando la prima atleta nella storia a vincere due medaglie d'oro in due discipline differenti all'interno degli stessi Giochi. Dopo aver trionfato assolutamente a sorpresa nel supergigante dello sci, dove si era fatta prestare gli sci dall'amica Mikaela Shiffrin, l'eclettica leader della Coppa del Mondo di slalom gigante parallelo di snowboard si è presa anche la medaglia per la quale era data per favorita, battendo in finale la tedesca Selina Joerg. E così si è messa al collo due ori, uno nello sci e uno snowboard, a distanza di pochi giorni. Terza l'altra tedesca Ramona Theresia Hofmeister, fuori l'italiana Nadya Ochner. Tra gli uomini, non sono riusciti ad andare oltre i quarti di finale i due italiani con più possibilità di medaglia nello slalom gigante parallelo di snowboard: Roland Fischnaller si è arreso allo svizzero Nevin Galmarini per soli 6 centesimi, mentre Edwin Coratti ha perso per 19 centesimi con il francese Sylvain Dufour. Erano invece usciti nella elimination run Aaron March e Mirko Felicetti. Alla fine l'oro è andato proprio a Galmarini, che in finale ha battuto il coreano Sangho Lee. Bronzo per lo sloveno Zan Kosir.

Team event alla Svizzera, Italia ko ai quarti con la Francia

Il primo team event di sci alpino della storia delle Olimpiadi invernali se lo aggiudica la Svizzera. La prova a squadre – composta da un 2 contro 2 misto in parallelo – ha visto trionfare gli elvetici nella finale contro l'Austria (3-1), che si accontenta dell'argento: Ramon Zenhaeusern (già argento nello slalom) ha battuto Michael Matt, Wendy Holdener (argento in slalom e bronzo nella combinata) ha superato Katharina Gallhuber, Daniel Yule ha vinto contro Marco Schwarz. Il punto della bandiera per gli austriaci è arrivato grazie a Katharina Liensberger che ha battuto Denise Feierabend. Bronzo invece per la Norvegia, che ha battuto la Francia – date tra le favorite, vista la presenza di Pinturault, sconfitto invece per 7 centesimi da Sebastian Solevaag – nella finale per il terzo posto: 2-2 ma tempi complessivamente migliori per gli scandinavi. I francesi avevano perso in semifinale con la Svizzera dopo aver battuto l'Italia nei quarti di finale: il cammino azzurro, iniziato con il passaggio del turno contro la Repubblica Ceca, è finito con una sconfitta per 3-1 con i francesi. Irene Curtoni ha perso con Tessa Worley, Chiara Costazza con Adeline Baud Mugnier e Riccardo Tonetti non ha finito la sfida con Clemente Noel. Unica nota lieta, la vittoria del giovane Alex Vinatzer contro il campione Pinturault per 29 centesimi.

Big Air, vince il cadandese Toutant. Morgan, bronzo storico per il Regno Unito

Assegnate le medaglie anche nel Big Air maschile di snowboard. Il migliore è stato il canadese Sebastien Toutant, che si è guadagnato l'oro con 174.25 punti nelle ultime due run, in una finale caratterizzata da punteggi molto bassi. Argento all'americano Kyle Mack, con 168.75, mentre sul terzo gradino del podio è salito il britannico Billy Morgan, che ha consegnato alla Gran Bretagna la quinta medaglia a PyeongChang per il suo Paese: non erano mai state così tante in una sola edizione dei Giochi Invernali per il Regno Unito. Il ragazzo nato nell'89 - il più "anziano" tra i primi 12 in classifica - è riuscito a piazzarsi davanti a due statunitensi più quotati di lui: il leader di Coppa del Mondo, Chris Corning, finito al quarto posto, e il 17enne Redmond Gerard, quinto.

Ivanka Trump arriva ai Giochi in Corea

Alla vigilia della chiusura dei Giochi invernali è arrivata in Corea anche Ivanka Trump, figlia e consigliera del presidente statunitense Donald. Venerdì è cominciato il suo viaggio di quattro giorni nel Paese ospitante dei Giochi, dove per prima cosa ha incontrato il presidente Moon Jae-In a Seul. Sabato ha potuto concentrarsi sul tifo per gli atleti americani: Ivanka era all'Alpensia Ski Jumping Centre a vedere la finale del Big Air, poi assisterà alla finale del curling maschile in cui gli Usa possono vincere un oro e infine al pattinaggio di velocità.

Norvegia da record: 38 medaglie

Grazie alla medaglia di bronzo nel team event di sci, la Norvegia ha raggiunto 38 medaglie in questa edizione dei Giochi di PyeongChang e scritto un nuovo record nella storia delle Olimpiadi invernali: mai nessuna nazione ne aveva vinte così tante. Superati gli Stati Uniti, che a Vancouver nel 2010 avevano ottenuto 37 medaglie. I norvegesi, a un giorno dalla fine della manifestazione e con ancora diversi podi da assegnare – su tutti quello della 50 km di fondo dove sono favoriti - dominano dunque il medagliere con 13 ori, 14 argenti e 11 bronzi.

Doping, niente controanalisi per Sergeeva

Non si sottoporrà alle controanalisi la bobbista russa Nadezha Sergeeva, positiva a un controllo antidoping ai Giochi di PyeongChang. Le erano state trovate tracce di trimetazidina nel sangue, assunta attraverso uno spray nasale: la Sergeeva ha accettato il verdetto del primo campione analizzato. Il team russo proverà anche così a convincere il Cio ad alleggerire la propria posizione in vista della cerimonia di chiusura, dove i russi sperano di poter ottenere il permesso per sfilare con la bandiera e le divise ufficiali e non più sotto il nome di “Atleti Olimpici russi”.

PyeongChang 2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi