Taekwondo, Grand Prix di Mosca: oro e pass olimpico per Vito Dell'Aquila

Taekwondo
taekwondo_ok

Vito Dell'Aquila conquista l'oro al Grand Prix di Mosca battendo in finale il coreano Jun Jang, numero 1 del ranking mondiale e olimpico. L'azzurro guadagna anche il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020

Oro azzurro al Grand Prix di Taekwondo in corso a Mosca. Vito Dell'Aquila ha battuto in finale il coreano Jun Jang nella categoria 58 kg con il punteggio di 21-18. Il 19enne di Mesagne (provincia di Brindisi) si è assicurato, oltre al primo gradino del podio, anche la qualificazione diretta ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. All'atleta azzurro bastavano pochissimi punti per chiudere il discorso qualificazione olimpica, ma non si è accontentato e ha regalato ai suoi tifosi un Grand Prix indimenticabile, confermandosi tra gli atleti più forti al mondo in questa categoria.

 

Al Grand Prix di Mosca, Vito ha vinto al primo incontro contro il brasiliano Paulo Melo (BRA) per 23-7, ai quarti di finale ha battuto il tunisino Hedi Neffatti per 12-8. In semifinale ha superato il russo Georgy Popov 15-4 e in finale il capolavoro, con la conquista dell'oro battendo per 21-18 Jun Jang, numero 1 del ranking mondiale e olimpico.

 

"Ci abbiamo creduto e ci siamo riusciti - ha dichiarato entusiasta il presidente della federazione italiana Taekwondo, Angelo Cito -. In questi ultimi 2 anni Vito è stato superlativo nello scalare il ranking mondiale. La sua felicità è l'espressione più bella per festeggiare questo successo straordinario. Sono orgoglioso per il sostegno fornito fino in fondo alla Nazionale italiana nel raggiungimento di questo successo, era un compito tutt'altro che facile".

OLIMPIADI: SCELTI PER TE