Le Olimpiadi più importanti della storia

TOKYO 2020
Giovanni Bruno

Giovanni Bruno

Tokyo 2020, un’Olimpiade ferita, ma anche una straordinaria occasione di rinascita. Sarà ogni giorno una scoperta, sicuramente saranno 17 giorni di passione. L'editoriale di Giovanni Bruno

TOKYO2020: LE NEWS E I RISULTATI LIVE

Solo due conflitti bellici hanno fermato i Giochi. Qui sono stati spostati ma non bloccati. Di certo è un Olimpiade ferita, come nel 1968 problemi razziali (Black power) e politici (strage della piazza delle 3 culture a Città del Messico) o il 1972, in Germania, con il terrorismo di settembre nero. Ferita nel 1976 per la protesta dei paesi africani contro l’Apartheid sudafricano. Ha resistito ai boicottaggi del 1980 e 1984, con anche il tentativo del 1988. Per non parlare della bomba di Atlanta 1996 o al percorso ad ostacoli della torcia olimpica nel 2008 contro la politica cinese in Tibet. Ha dovuto fare conti con rinunce e crisi finanziarie. Cadute e rinascite. Ideali colpiti e regimi complessi e difficili da proporre al mondo. 

Alla fine di tutto questo però il cammino della fiaccola è stato completato e alla fine di tutti questo risultati e gare hanno regalato sogni e realtà sportiva ad ogni atleta e nazione rappresentata. Ora i cinque cerchi sono chiamati ad un ulteriore prova di sopravvivenza e resistenza. Lo sport si supera in tutto, lo sport è anche visto come rinascita. Una distrazione ed un toccasana per ogni diffidente. Certo è che ogni giorno oltre al resoconto sportivo e conta delle medaglie ci sarà la conta dei “contagi” dentro e fuori il villaggio olimpico. 

approfondimento

Olimpiadi, tutti gli impianti delle gare

Si sapeva fin dal primo, drammatico, spostamento che non sarebbe stata una passeggiata di salute: non più 4 anni di attesa ma 5. La vetrina di ogni singolo obiettivo si è allungata nel libro dei sogni spostando speranze e preoccupazioni. Non è facile rimanere e gareggiare con la mente sgombra quando alzi la testa e non vedi il pubblico che ti incita o non trovi la selva di microfoni ad attenderti dopo una vittoria o una delusione. Non è facile vivere da isolati quando hai aspettato tanto per poter coronare il sogno di una vita. Fuori dalla bolla c'è una vita diversa fatta di grande incertezza e pochi risultati per il futuro. Sicuramente il paese che ospita questa sciagurata edizione ha le sue colpe con una campagna di vaccinazione assai deficitaria e forse le considerazioni governative sono state rivolte più al recupero dei Giochi dal punto di vista finanziario e limitazioni di perdite che una forte combattiva politica sanitaria. Questo soprattutto sapendo perfettamente a che cosa si andava incontro.

Si è lavorato più a distruggere i Giochi che a realizzarli. I cambi governativi di certo non hanno aiutato, ma il clima totale di incertezza ha minato non poco il potere di credibilità giapponese. Ha retto sempre invece il governo del CIO. I Giochi si devono fare, i Giochi sono la nostra rinascita, i Giochi vanno fatti in sicurezza ma vanno fatti. E ritorniamo all’inizio: solo due conflitti mondiali hanno arrestato il sacro fuoco di Olimpia. Giusto o sbagliato lo sapremo solo dopo, ora le nazioni, le delegazioni, gli atleti sono pronti a dare prova della loro preparazione.

 

L’Italia ripone speranze in una spedizione mai vista in fatto numerico e con perfetta parità di presenze maschili e femminili. Tanti i nostri sport di squadra e tanta consapevolezza delle nostre aspettative. La volontà è incrementare le medaglie totali e d’oro delle ultime edizioni olimpiche (Pechino-Londra-Rio), il minimo è 30 totali e superare gli 8 ori. Le discipline sono le solite nostrane olimpiche a partire dalla scherma fino a quelle nuove anche con probabili speranze, vedi arrampicata sportiva soprattutto femminile o lo skateboard, il surf o il karate. Valide possibilità anche dal metallo più prezioso. L’attesa esiste anche per vedere quei personaggi che hanno fatto la storia dei giochi e la bellezza nella ricerca dei nuovi che la faranno.

 

Insomma, sappiamo che saranno Olimpiadi diverse e particolari. L’Olimpiade deve salvare sé stessa prima di tutto e mai come stavolta dobbiamo considerare i Giochi più importanti della Storia. Ogni giorno sarà uno scoprire e un’attesa. 17 giorni di passione olimpica. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche