Italia alle Olimpiadi, i risultati degli azzurri: canottaggio, quattro senza in finale

Olimpiadi

Nella quarta giornata di gare a Tokyo arrivano le prime medaglie azzurre: oro per Vito Dell'Aquila nel taekwondo categoria -58 kg, mentre è argento per Luigi Samele nella sciabola individuale. Nuoto: Detti in finale nei 400 sl, Razzetti nei 400 misti uomini, Cusinato nei 400 misti donne. Giornata super per il canottaggio, con il Quattro senza maschile in finale e con altri 4 equipaggi in semifinale. Esordio vittorioso per volley maschile e per l'Italbasket donne del 3vs3

TOKYO 2020, LA GIORNATA LIVE - RISULTATI

Quarta giornata di gare a Tokyo con tanti azzurri protagonisti. Ecco tutti i risultati di sabato 24 luglio

Taekwondo, è di Dell'Aquila il primo oro azzurro a Tokyo

Vito Dell'Aquila, è oro. Il primo azzurro delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e il primo personale nella sua storia. L'Italia torna dunque sul podio nella disciplina a nove anni di distanza dall'ultima volta, quando a riuscirvi fu un compaesano di Dell'Aquila, quel Carlo Molfetta oro nei +80 kg a Londra 2012. Alla Makhuari Messe Hall, l'azzurro aveva precedentemente superando l'ungherese Omar Salim 26-13, agli ottavi. Poi il tailandese Ramnarong Sawekwiharee 37-17, aprendosi la strada verso la semifinale in cui ha sconfitto l'argentino Lucas Lautaro Guzman 29-10. Dunque battuto in finale anche il tunisino Khalil Mohamed Jendoubi. 

Scherma, Samele argento nella sciabola maschile

È di Luigi Samele la prima medaglia azzurra a Tokyo 2020: è argento per lui nella sciabola maschile. La finale contro l'ungherese Szilagyi si chiude col punteggio di 15-7. Per l'azzurro è il primo argento olimpico dopo il bronzo nella sciabola a squadre di Londra 2012, sfiorato l'oro che nella sciabola maschile individuale manca dai tempi di Aldo Montano ad Atene 2004. Samele si arrende solo al fortissimo ungherese Szilagyi che riscrive la storia vincendo il terzo oro olimpico consecutivo dopo Londra 2012 e Rio 2016. 

Nuoto maschile: Razzetti in finale nei 400 misti, Detti nei 400 sl

Alberto Razzetti vola in finale con il quinto tempo. Il 22enne ligure nuota in primato personale in 4'09''91, a soli tre centesimi dal record italiano di 4'09''88 di Luca Marin del 2007, abbassando il 4'11''17 siglato a Budapest lo scorso 23 maggio per l'argento europeo. Il più veloce è l'australiano Brendon Smith in 4'09''27. Eliminato Pier Andrea Matteazzi in 4'16''31. Conquista la finale dei 400 stile libero Gabriele Detti in 3:44.67 (3° tempo generale), a Marco De Tullio non basta invece il crono di 3:45.85 (1° crono di giornata). Bene gli azzurri anche nei 100 rana: il primatista italiano (58''29) Nicolò Martinenghi con il quarto tempo e Federico Poggio con il nono si qualificano per le semifinali. L'enfant prodige di Varese in surplace conclude in 58''68, dopo un passaggio controllato a metà gara in 27''77; il pavese stampa il primato personale in 59''33, togliendo sei centesimi al 59''39 nuotato all'ultimo Sette Colli. Il più veloce non poteva che essere il britannico e campione di tutto Sir Adam Peaty in 57''56 e mette nel mirino la conferma del titolo olimpico dopo l'oro a Rio 2016

Nuoto femminile, Cusinato in finale nei 400 misti

Ilaria Cusinato torna a vestire i panni della leonessa e conquista, seppur con un briciolo di fortuna che non guasta mai, nei 400 misti la sua prima finale olimpica. La 21enne di Cittadella - tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto, bronzo europeo a Glasgow 2018 - è infatti ottava in 4'37''37; subito alle sue spalle, e quindi prima delle escluse, Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Livorno Aquatics) nona in 4'39''93. Comanda, e sembra già con un piede sul gradino più alto del podio, la aussie Emma Weaynt che nuota la migliore prestazione mondiale dell'anno in 4'33''55. Nei 100 farfalla Elena Di Liddo ed Ilaria Bianchi accedono in semifinale con il nono e il dodicesimo crono. La 27enne pugliese e primatista italiana (57''04),quarta ai mondiali di Gwangju 2019, chiude in 57''41; la 30enne emiliana - tesserata per Fiamme Azzurre ed NC Azzurra, seguita dal tecnico federale Fabrizio Bastelli - in 57''70. Davanti a tutte la cinese Yufei Zhang, bronzo iridato nella doppia distanza a Kazan 2015, in 55''82.  

Basket femminile 3vs3: Italia batte Mongolia, poi ko contro Francia

Esordio vittorioso per le azzurre del 3x3 allenate da Capobianco. L'Italia formata da Chiara Consolini (3 pt), Rae Lin Marie D'Alie (8 pt), Marcella Filippi (2 pt) e Giulia Rulli (2 pt) ha superato la Mongolia con il punteggio di 15-14. Subito dopo il ko contro le francesi per 19-16. 

Boxe femminile, Testa al 2° turno nella categoria -57 kg

Alla Kokugikan Arena Irma Testa inizia con una vittoria per 4-1 inflitta all'atleta del comitato olimpico russo, Liudmila Vorontsova, in un match dei sedicesimi della categoria - 57 kg.  

Ciclismo, Bettiol paga i crampi: 14° nella prova in linea maschile

Richard Carapaz ha conquistato la medaglia d'oro olimpica nella prova in linea maschile su strada. L'ecuardoriano, vincitore del Giro 2019, ha preceduto i due grandi favoriti, il belga Van Aert e lo sloveno Pogacar. Niente da fare per l'Italia, con Bettiol che dopo una prova strepitosa, si è arreso nel finale ai crampi ed è arrivato 14°. 20° Gianni Moscon, quattro posizioni dopo Damiano Caruso, Vincenzo Nibali 53°, mentre Giulio Ciccone termina in 60esima posizione

Judo, subito fuori la Milani

 Si ferma ai 32esimi il cammino olimpico di Francesca Milani (- 48 kg). Sul tatami del Nippon Budokan Judo l'azzurra è stata sconfitta dalla judoka di Taipei Cinese Chen-Hao Lin. 

Tiro con l'arco: azzurri out agli ottavi nel Mixed Team

La coppia di arcieri azzurri composta da Chiara Rebagliati e Mauro Nespoli è stata eliminata per 6-0 dall'Olanda negli ottavi del mixed team.  

Tiro a segno, niente finale per Ceccarello e Monna

All’Asaka Shooting Range, Sofia Ceccarello manca la finale della carabina 10 m. L’azzurra chiude al decimo posto con 627.3 punti. Non si qualifica nemmeno Paolo Monna, 26° (570-23x) nella prova maschile

Scherma, spada femminile: Fiamingo e Isola out ai quarti

Alla Makuhari Messe Hall, la vice campionessa olimpica della spada a Rio 2016, Rossella Fiamingo il percorso a Tokyo 2020 si ferma ai quarti, sconfitta dall'estone Katrina Lehis, 15-7. La siciliana aveva superato nel tabellone dei 16 la polacca Aleksandra Jarecka per 15-13, in precedenza aveva sconfitto la brasiliana Nathalie Moellhausen, con il punteggio di 10-9 all'overtime. Si ferma ai quarti anche  Federica Isola, battuta dalla cinese Ywen Sun 10-11, dopo aver prevalso 15-9 sull'altra cinese Sheng Lin e aver sconfitto 14-12 la tunisina Sarra Besbes. Eliminata Mara Navarria, sconfitta 10-15 anche lei dall'estone Lehis. Nel turno precedente l'azzurra aveva battuto l'atleta del comitato olimpico russo Yulia Lichagina 15-12.

Canottaggio, Quattro senza in finale

Sulle acque della Sea Forest Waterway Aisha Rocek e Kiri Tontodonati portano il Due senza azzurro in semifinale A/B con il terzo posto in batteria. Semifinale anche al maschile con Giovanni Abagnale e Marco Di Costanzo che chiudono la propria heat al secondo posto dietro all'Australia. Stesso percorso per Federica Cesarini e Valentina Rodini nel Due di coppia PL, seconde dietro la Francia e in semifinale A/B. Passano il turno anche Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta che portano il Due di coppia PL italiano in semifinale A/B grazie alla seconda posizione in batteria alle spalle della Germania. E' in finale invece Quattro senza formato da Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Bruno Rossetti e Giuseppe Vicino. Gli azzurri hanno chiuso la batteria dietro all'equipaggio britannico

Tennis, Sonego e Fognini al 2° turno. Fuori Musetti ed Errani

Parte con un bilancio di due vittorie e altrettante sconfitte il torneo olimpico di tennis degli italiani. Avanzano Fognini e Sonego, che battono i due giapponesi Sugita e Daniel. Subito fuori Musetti, sconfitto dall'australiano Millman. Tra le donne, eliminata Sara Errani

Volley maschile, Italia-Canada 3-2

Esordio vincente per l'Italvolley di Blengini. Gli azzurri impegnati all'Ariake Arena hanno superato il Canada in rimonta con il punteggio di 3-2 (26-28, 18-25, 25-21, 25-18, 15-11) in una partita della pool A

Ginnastica arstistica, Lodadio e Edalli out dalle finali

Capitolo ginnastica arstistica. Marco Lodadio non riesce a qualificarsi alla finale agli anelli di Tokyo 2021. Niente finale anche per Ludovico Edalli che gareggiava nell’all-around, ma non è riuscito a centrare l’obiettivo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche