Tokyo 2020, Andrew Hoy a 62 anni diventa la medaglia più anziana dal 1968

tokyo 2020
TOKYO, JAPAN - AUGUST 10: Australia's Andrew Hoy rides in the ring after receiving his bronze medal in the equestrian event jumping individual final at Equestrian Park at the 2020 Summer Olympics on August 10, 2021 in Tokyo, Japan. (Photo by Carolyn Kaster-Pool/Getty Images)

L'australiano Andrew Hoy ha vinto due medaglie nell'equitazione in queste Olimpiadi, un argento nel concorso a squadre e un bronzo nell'all-around, diventando il più anziano medagliato nella storia dei Giochi dal 1968. In quell'edizione lo svizzero Louis Noverraz vinse l'argento nella vela all'età di 66 anni

 

Il cavaliere australiano Andrew Hoy, secondo nella gara a squadre ai Giochi di Tokyo, a 62 anni è diventato il più anziano medagliato olimpico dal 1968. Hoy è alla quinta medaglia olimpica vinta (tre d'oro), la prima da Sydney 2000. Nella stessa giornata ha vinto anche il bronzo nell'all-around, su Vassily de Lassos.

 

"Quando ho iniziato in questo sport ero orgoglioso di essere il più giovane della squadra - ha scherzato Hoy, che ottenne la prima medaglia olimpica a Barcellona nel 1992 -. Quando mi incontrano nel Villaggio mi chiedono cosa sto facendo lì, se sono un funzionario, e gli dico di no, sono un atleta". Resta però ancora imbattuto il record dello svizzero Louis Noverraz, argento nella vela all'età di 66 anni ai Giochi del Messico, nel 1968.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche