user
11 febbraio 2018

6 Nazioni: Scozia, prima gioia. Inghilterra a punteggio pieno

print-icon
sco

Nelle altre gare della 2^ giornata del 6 Nazioni, prima vittoria per la Scozia che piega in casa 32-26 la Francia. Inghilterra a punteggio pieno dopo il 12-6 sul Galles

IRLANDA-ITALIA 56-19, SECONDO KO PER GLI AZZURRI

Prima vittoria per la Scozia nel 6 nazioni 2018 mentre la Francia è a quota 2 KO su 2 partite. A Murrayfield finisce 32-26 per gli scozzesi che inseguono per tutto il match e passano davanti per la prima volta a 10 minuti dalla fine con un piazzato di Greg Laidlaw. Teddy Thomas, velocissima ala del Racing 92 di Parigi, marca 2 mete per la Francia (tutte sue le marcature pesanti dei Blues in questo 6 Nazioni, 3). Sean Maitland e Huw Jones rispondono prima che il match diventi una sfida fra i calciatori delle due nazionali. Nessuno sbaglia niente. Machenaud prima e Serin poi mantengono la Francia sempre in vantaggio. Laidlaw fa 8 su 8 e porta al pareggio, quindi al sorpasso e infine alla vittoria. La Scozia dimentica la brutta sconfitta all’esordio in Galles, 34-7. Non brilla ma vince. Per la Francia sono due sconfitte in due partite. E poco interessano i due punti di bonus racimolati in classifica. Fra due settimane, a Marsiglia arriva l’Italia mentre la Scozia ad Edimburgo ospita l’Inghilterra.

Inghilterra a punteggio pieno

L’Inghilterra vince una partita di rara intensità a Twickenham contro il Galles e fa 2 su 2 in questo 6 Nazioni che potrebbe essere, per la squadra di Eddie Jones due volte campione in carica, quello di uno storico tris mai riuscito a nessuno. Finisce 12-6. La doppietta dello splendido finisher, Jonny May, nei primi 20 minuti sembrava spianare la strada verso una vittoria più semplice. E invece sono stati 60 minuti, quelli seguenti, di paura. Jerome Garcès, l’arbitro francese, in collaborazione col TMO, il neozelandese Glenn Newman, ha annullato a metà primo tempo una meta al gallese Gareth Anscombe. Una decisione dubbia che ha salvato un’Inghilterra alle corde che ha, però, concesso nell’occasione solo 3 punti al piede di Rhys Patchell. Secondo tempo in trincea per entrambe le squadre e Galles unico a muovere il tabellino con un piazzato, ancora di Gareth Anscombe, a 4 minuti dalla fine.  Too little too late. Troppo poco e troppo tardi come direbbero da queste parti. “Swing Low Sweet Chariot” può finalmente liberarsi nel cielo di Twickenham. L’Inghilterra continua la corsa al titolo e al Grande Slam. Pari punti con l’Irlanda, 9, che ha però una migliore differenza punti. La sfida diretta sarà il 17 marzo prossimo, giorno di San Patrizio. Prima, però, altre due giornate in cui evitare passi falsi. L’Inghilterra vince, al Galles restano applausi e rimpianti.

 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi