Sei Nazioni 2018, Galles-Italia 38-14: quarta sconfitta su quattro gare per gli azzurri

Rugby

Francesco Pierantozzi

Finisce come era preventivabile la sfida di Cardiff tra la nazionale gallese e quella di O'Shea: 38-14 il finale, con la squadra azzurra che proprio negli ultimi minuti è riuscita a ricucire lo svantaggio con la meta di Bellini. Quarta sconfitta su altrettante gare per l'Italia

GALLES-ITALIA: CLICCA QUI PER RIVIVERE IL LIVE

IRLANDA VINCE IL 6 NAZIONI, E' IL QUARTO DELLA SUA STORIA

L’abitudine alla sconfitta è la sensazione che accompagna ormai chi segue l’Italia del rugby, soprattutto per il tifoso meno appassionato, quello casuale. I numeri parlano chiaro: in Galles è arrivata la 16^ sconfitta consecutiva nel Sei Nazioni. Non esistono alibi, e non solo perché è la legge dello sport, ampiamente illustrata da Velasco, argentino colto dal cervello fine, prima che allenatore di volley, esistono però il rammarico, l’impressione che non ci si possa emancipare dall’ineluttabile partita persa nemmeno quando si presenta qualche (piccola) occasione. Al Millennium Stadium l’Italia gioca addirittura con l’handicap, regala, tra placcaggi mancati e intercetti, due mete nei primi 5 minuti e, sotto 14-0, diventa poi difficile cambiare il “verso” del match. I gallesi sembrano considerarci poco, cambiano 10 uomini su 15 nella formazione, non si spaventano nemmeno quando ci avviciniamo nel punteggio con un grande Minozzi, il piccolo, 21 anni, con dimensioni più che normali, 175 cm per 76 kg, e, quando restano in inferiorità numerica, per due volte, non subiscono ma infieriscono, quasi stessero giocando in scioltezza, in surplace, senza tanti titolari. Rabbia, orgoglio, voglia non bastano, finisce 38-14 (5 mete a 2). Finisce pensando che nel Sei Nazioni Under 20 l’Italia ha battuto il Galles, che qualcosa si muove, che i Minozzi e i Licata avranno presto sostegno perché l’abitudine alla sconfitta non appartiene al rugby.

Ci consoliamo anche con le donne 

Storica vittoria dell'Italia nel 6 Nazioni femminile. Le azzurre hanno battuto il Galles per 22-15, ottenendo il primo successo di una squadra italiana al 'Principality Stadium' di Cardiff. "Sono emozionatissima - ha commentato Giada Franco, "Women of the match" -. Ancora non ci credo: siamo state precise in fase offensiva, riuscendo a fermare il Galles in alcuni momenti cruciali del match. Sono orgogliosa di far parte di questa squadra". "Volevamo tantissimo questo successo - ha detto invece la capitana Sara Barattin -. Ci mancava quel qualcosa tirato fuori oggi: questa e' la vera Italia. E' la vittoria del gruppo. Abbiamo avuto un piccolo momento di calo tra i primi due cartellini gialli del Galles, ma siamo state brave a reagire e ad andare in meta nel finale". "Ci voleva un risultato del genere", e' stato il commento del ct Andrea Di Giandomenico. 
 

I più letti