user
18 aprile 2018

Spagna, oltre 2 anni di squalifica per 5 giocatori che hanno aggredito arbitro

print-icon

Stop per un totale di 121 settimane nei confronti dei 5 giocatori della Spagna colpevoli dell'aggressione all'arbitro Iordachescu al termine della partita con il Belgio nel Sei Nazioni B

121 settimane complessive di squalifica. E’ costata caro ai giocatori spagnoli l’aggressione, verbale e parzialmente fisica, all’arbitro romeno Vlad Iordachescu al termine del match Belgio-Spagna giocato lo scorso 18 marzo.

Sebastian Rouet è stato, infatti, squalificato da World Rugby per 43 settimane per offese e maltrattamenti nei confronti dell’arbitro. Per lo stesso motivo, il fratello, Guillaume, di settimane di squalifica ne ha ricevute 36, mentre Pierre Barthere, Lucas Guillaume e Mathieu Belie se la sono “cavata” con 14 settimane di sospensione per parole e azioni intimidatorie nei con fronti del direttore di gara.

Ma cosa era successo quella domenica a Bruxelles?

Belgio e Spagna si affrontavano nella quinta e ultima giornata del Rugby Europe Championship, il 6 Nazioni B, torneo che mette in palio anche la qualificazione diretta alla Rugby World Cup del 2019 in Giappone. La Georgia, vincitrice del torneo, aveva già il posto assicurato avendo chiuso al terzo posto il girone della Coppa del mondo del 2015 in Inghilterra. Il secondo posto a disposizione spettava dunque alla seconda squadra classificata.
All’ultimo match, la Spagna era arrivata in vantaggio rispetto alla Romania. Ai Leones, quindi, bastava semplicemente vincere contro il Belgio penultimo. Una partita ampiamente alla portata degli spagnoli. Che però si sono scontrati, oltre che con gli avversari, con l’arbitro. Un romeno.
Preventivamente, la federazione spagnola aveva chiesto un cambio del direttore di gara, considerando anche che proprio la Romania era l’avversaria diretta a distanza della Spagna. Niente da fare. Se non che, sul campo, l’arbitro è diventato il protagonista assoluto.
La mischia belga ha dominato quella spagnola. Vero. Gli spagnoli spesso si sono messi in posizione fallosa. Certo. Ma i 28 calci di punizione fischiati contro gli spagnoli, a fronte dei soli 8 sanzionati contro i padroni di casa sono sembrati davvero eccessivi. Alcuni scientifici. Tanto che al fischio finale, per diversi minuti, i giocatori spagnoli hanno circondato, insultato e inseguito l’arbitro per il campo da gioco. Alla faccia dei tanto sbandierati valori del rugby. Calpestati. Da tutte le parti in causa.
La federazione spagnola ha chiesto che la partita venisse rigiocata. World Rugby, la federazione mondiale, ancora non si è espressa ufficialmente al riguardo lasciando però trasparire l’idea che un re-match sarebbe auspicabile. Un re-match al quale, comunque, non potranno prendere parte i 5 squalificati.     

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi