Rugby, l'Inghilterra batte l'Australia: a Twickenham finisce 37-18

Rugby

Grande secondo tempo degli uomini di Eddie Jones, che battono gli Wallabies nell'ultimo test match di novembre e si candidano come una delle avversarie principali degli All Blacks nei prossimi mesi

ALL BLACKS TROPPO FORTI, ITALIA KO

Twickenham, nel tempio del rugby inglese, l'Inghilterra di Eddie Jones batte l'Australia 37-18 e rilancia la sua candidatura come anti-All Blacks. Grande prestazione dei padroni di casa nel test match di Londra: gli inglesi cambiano marcia nel secondo tempo dopo una prima frazione terminata 13-13. Le mete ravvicinate di Owen Farrell e Joe Cokanasiga lanciano gli inglesi verso la vittoria contro i Wallabies di Michael Cheika, che una settimana fa avevano sconfitto l'Italia di Conor O'Shea 26-7.

La partita

Inghilterra che parte fortissimo e vola sul 5-0 con la meta trasformata da Jonny May. Dopo il piazzato trasformato da Matt Toomua è Farrell a realizzare i primi punti della sua partita. I Wallabies, trascinati dal solito Toomua, ristabiliscono la parità prima dell'intervallo. Nei secondi 40' l'Inghilterra vola: Elliot Daly, ancora Farrell, Joe Cokanasiga e Manu Tuilagi tengono l'Australia a distanza di sicurezza. Finisce con la meta allo scadere degli Wallabies, che però non migliora l'umore dei canguri. Twickenham fa festa, l'Inghilterra è tornata tra le grandi del rugby.

I più letti