Sei Nazioni 2019 presentato a Londra: riflettori l'Irlanda campione in carica, attesa per l'Italrugby

Rugby

Paolo Malpezzi

Sarà la 20^ edizione e inizierà il primo febbraio. Si preannuncia come la più competitiva di sempre. Alla presentazione di Londra sotto i riflettori l' Irlanda campione in carica, reduce da 18 vittorie nelle ultime 19 partite. Attesa per l'Italrugby

SEI NAZIONI 2019, IL CALENDARIO COMPLETO

Il Torneo delle 6 Nazioni è IL grande classico del rugby, ma la 20^ edizione che inizia il primo febbraio si prospetta come la più competitiva di sempre. Alla presentazione di Londra sotto i riflettori prima di tutto l' Irlanda campione in carica, reduce da 18 vittorie nelle ultime 19 partite. Numeri da All Blacks, non a caso anch'essi battuti dai verdi lo scorso novembre.

A lottare per il titolo anche Galles e Inghilterra, due squadre che da sempre si guardano in cagnesco, entrambe riemerse da periodi difficili e ora terza e quarta nel ranking mondiale. Di rincorsa parte la Scozia bella e talentuosa grazie di coach Gregor Townsend, che però non vince il torneo dal 1999 e aspetta di vedere completata la metamorfosi da bruco a farfalla anche nei risultati.

Mai come questa volta per la squadra di Parisse e O'Shea sarà difficile fare risultato a Edinburgo, nel match che apre il loro 6 nazioni. Per evitare il quarto cucchiaio di legno di fila gli azzurri potrebbero puntare sul match di chiusura, contro la Francia in crisi prolungata; con soli 3 successi negli ultimi 17 match e precipitata al nono posto del ranking dietro le isole Fiji. Un'occasione da non sprecare per il rugby italiano in un torneo che rischia di essere oltre le possibilità degli azzurri 

I più letti