Stanley Cup, Golden Knights-Capitals 6-4: decisivi Reaves e Nosek

Sport USA

Danilo Freri

nhl_getty

A Las Vegas si è giocata la prima sfida di Stanley Cup. Hanno avuto la meglio i padroni di casa nel 6-4 rifilato a Washington. Decisivi gli uomini meno attesi: Reaves e Nosek (doppietta). Seconda sfida in programma nella notte del 30 maggio

TUTTI I RISULTATI DI NHL

Gara uno per la Stanley Cup è una delle più folli mai viste in tempi recenti. Dopo tutto siamo a Las Vegas, la città più folle del pianeta e anche l'hockey da queste parti diventa imprevedibile. I Golden Knights la vincono 6 a 4 ed aggiungono anche la prima vittoria in finale al loro curriculum di squadra esordiente in assoluto in questo sport.

Come spesso accade nei playoff, i Golden Knights segnano per primi e molto presto. Colin Miller capitalizza un power play con un gran tiro che passa senza tocchi e buca Holtby. Ma Washington cresce e bastano 42 secondi per ribaltare la situazione. Una geniale deviazione di Connolly su un invito dalla blu e poi un tiro di rovescio di Backstrom da distanza ravvicinata portano i Capitals sul 2 a 1. Non è una finale tattica, le occasioni arrivano a ripetizione e in una di queste William Karlsson raccoglie da dietro la gabbia e beffa il portiere avversario per il 2 a 2. Ci si diverte sempre quando giocano i Golden Knights, amano giocare in transizione, si cerca sempre la porta e gli avversari fanno altrettanto.

Anche nel secondo tempo arriva un gol per parte e tutto è rimandato al terzo periodo. Dove l’altalena del gol viene risolta in via definitiva dai giocatori meno previsti, quelli della quarta linea di Lav Vegas, Reaves e Nosek che segna addirittura una doppietta compreso il gol finale a porta vuota. La favola dei Golden Knights continua, sta ai Capitals giocare partite meno folli per controllare la situazione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche