28 maggio 2017

Roland Garros, la Kvitova torna e vince a sei mesi dalla coltellata

print-icon
Kvi

Petra Kvitova durante il match con Julia Boserup, primo turno del Roland Garros 2017 (Getty)

La campionessa ceca ha battuto 6-3 6-2 l'americana Boserup nel primo turno, mostrandosi in buone condizioni fisiche al rientro agonistico dopo la tragedia sfiorata lo scorso dicembre. A fine partita emozioni degne dei suoi due Wimbledon

Petra Kvitova è tornata, battendo 6-3 6-2 Julia Boserup nel primo turno del Roland Garros 2017. Partita scontata soltanto dal punto di vista del ranking, visto che la ceca è numero 16 del mondo e l'americana 86, ma non per tutto ciò che l'ha preceduta.

Paura e speranza

Nel caso della Kvitova sei mesi di paura di non poter essere più quella di prima, dopo la coltellata che a dicembre le aveva reciso il tendine della mano sinistra: opera di un ladro che l'aveva aggredita nella sua casa di Prostejov. La Kvitova sembrava già ottimista a voler rientrare per l'amato Wimbledon, vinto nel 2011 e 2014, ma ha voluto esagerare e sullo Chatrier si è vista una sua buona versione. Poco appesantita rispetto ai tempi d'oro (comunque mai stata un fuscello) e molto sotto controllo, la Kvitova ha accettato il palleggio allenante della Boserup per poi sparare ogni tanto i suoi diritti vincenti. Nessun problema e alla fine lacrime in cui c'era dentro di tutto: la paura, la speranza, la forza. Difficile fare previsioni su questo suo Roland Garros, torneo in cui al massimo è arrivata in semifinale (nel 2012, battuta dalla Sharapova), ma di sicuro la Kvitova è tornata e per il tennis femminile è una gran bella notizia.

WIMBLEDON 2017, TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Tutti i siti Sky