Tennis, Australian Open 2018: si salva Wozniacki. Prosegue la favola della 15enne Kostyuk

Tennis
wozniacki_getty

La danese, seconda testa di serie del torneo, annulla due match point alla croata Fett e avanza al terzo turno, dove affronterà Kiki Bertens. Kostyuk eguaglia Martina Hingis in fatto di precocità: ora però se la vedrà con la connazionale Svitolina. Avanti Ostapenko, fuori Georges e Bencic

AUSTRALIAN OPEN, RISULTATI E TABELLONE

TABELLONE MASCHILE: E' ANDATA COSI'

GUIDA TV, GLI AUSTRALIAN OPEN SU EUROSPORT

Rischia grosso ma si salva Caroline Wozniacki nel secondo turno degli Australian Open femminili. La danese, testa di serie numero 2 del seeding, ha battuto 3-6, 6-2, 7-5 Jana Fett, 119^ del ranking WTA, annullando due match point nel terzo set, quando era precipitata 1-5. Da quel momento, Wozniacki è tornata al suo consueto livello di gioco, piazzando un break di 6-0 che ha chiuso la pratica in suo favore al termine di una battaglia durata due ore e 31'. A caccia della prima piazza della classifica WTA ma soprattutto del primo Slam della carriera, Caroline aveva iniziato bene il 2018, raggiungendo la finale ad Auckland, persa contro la tedesca Julia Georges. Senza Serena Williams e Victoria Azarenka, la strada verso la finale del 27 dovrebbe essere in discesa per Wozniacki, che però non potrà più permettersi di avere dei clamorosi vuoti come quelli visti contro la croata Fett, che in questo 2018 aveva perso gli unici due match giocati contro  Sofia Kenin (102 del mondo) e Jana Cepelova (110). La danese affronterà nel terzo turno l'olandese Kiki Bertens (30^ testa di serie), che si è liberata 7-6, 6-0 della statunitense Gibbs. 

Fenomeno Kostyuk: è la nuova Hingis?

Il tennis sembra aver trovato una nuova bambina prodigio. Si tratta di Marta Kostyuk, che ad appena 15 anni (classe 2002) ha avuto bisogno di soli due set per eliminare al secondo turno l'idola di casa, la wildcard australiana Olivia Rogowska. Campionessa lo scorso anno a Melbourne nel torneo Junior, l'ucraina numero 520 WTA ha portato a 11 le vittorie consecutive sul cemento degli Australian Open, qualificazioni comprese. Dopo aver eliminato al debutto nel main draw la testa di serie numero 25 Peng Shuai, Kostyuk non si è fatta intimorire dal pubblico della Margaret Court Arena, sconfiggendo Rogowska con i parziali di 6-3, 7-5. L'ultima 15enne a raggiungere il terzo turno a Melbourne fu Martina Hingis nel 1996, una di quelle tenniste che ha fatto la storia. Ora per Kostyuk arriva il compito più difficile: confermarsi contro la connazionale Elina Svitolina, quarta testa di serie del tabellone, che ha superato in rimonta la ceca Katerina Siniakova con i parziali di 4-6, 6-2, 6-1. Soffre più del previsto Jelena Ostapenko: la lettone, settima testa di serie del seeding, ha battuto 6-3, 3-6, 6-4 la cinese Duan (90 WTA). Finisce la favola di Belinda Bencic: la svizzera, che al primo turno aveva eliminato Venus Williams, è stata battuta dalla tailandese Luksika Kumkhum (145 del ranking) per 6-1, 6-3 in appena un'ora e 18' di gioco. Fuori anche Anastasia Pavlyuchenkova (15), ko contro l'ucraina Bondarenko 6-2, 6-3 e la tedesca Georges (12, sconfitta dalla francese Cornet), mentre passano al terzo turno Linette, Rybarikova e Martic.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.