US Open, Paire positivo al coronavirus. E' il primo nella bolla di New York

Tennis

Il francese, testa di serie numero 22, è in isolamento ed è costretto a saltare lo slam americano. Al suo posto Granollers

CORONAVIRUS, I DATI AGGIORNATI DI DOMENICA IN ITALIA E NEL MONDO

Primo giocatore contagiato dal coronavirus nel tabellone principale dell'Us Open, al via questo lunedì a New York. Si tratta del francese Benoit Paire (n.22 Atp), risultato positivo ad un test anti-Covid-19 e che quindi ha dovuto ritirarsi in isolamento, rinunciando ovviamente alla partecipazione.

La bolla di Flushing Meadows

leggi anche

Ministero della Salute: oggi 1365 casi e 4 vittime

Paire è il primo giocatore a risultare infettato all'interno della "bolla" che dovrebbe proteggere il torneo organizzato a Flushing Meadows. Testa di serie N.17 all' US Open, doveva esordire martedì contro il polacco Kamil Majchrzak e aveva subito diversi test da quando era arrivato negli Stati Uniti, il 18 agosto, e finora tutti erano stati negativi. Paire aveva partecipato al torneo di Cincinnati, dove era uscito al primo turno perché in non buone condizioni di salute.

2 positivi durante il Masters di Cincinnati

vedi anche

Djokovic vince Cincinnati: battuto Raonic in 3 set

Due giocatori, Guido Pella e Hugo Dellien, erano stati messi in quarantena la scorsa settimana nel corso del torneo per contatti con un membro del loro staff risultato positivo. Il controllo cui sono stati sottoposti ha avuto poi un risultato negativo.

L’Equipe: 4 tennisti francesi in isolamento

Secondo quanto riporta L'Equipe, il test positivo di Paire ha avuto conseguenze per altri quattro  giocatori francesi, che sarebbero stati per ora confinati nelle rispettive stanze d'albergo fino a nuovo avviso: Richard Gasquet, Greoire Barrere, Edouard Roger-Vasselin e Adrian Mannarino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche